Zidane ai ferri corti col Real Madrid: sarà lui il dopo Sarri alla Juventus?

Andrea Agnelli farebbe carte false per avere Zizou sulla panchina bianconera

zidane real sarri juventus

Nonostante la vittoria nel Clasico contro il Barcellona, acque agitate al Real Madrid tra Zinedine Zidane e il presidente Florentino Perez. Tra il tecnico e il patron dei Blancos i rapporti non sono mai stati così tesi e sembra che il club madri dista si sia già mosso contattando Mauricio Pochettino. Per ora si tratta di un’ipotesi che rimane in piedi per l’estate, ma non è da escludere che se la situazione precipitasse (i risultati sono ottimi e non c’entrano nulla) il cambio di allenatore possa essere anticipato. Ovviamente, prima Pochettino dovrebbe liberarsi dal Tottenham, con cui è ancora sotto contratto, e non sarà facile.

Zidane alla Juventus e Pochettino al Real?

Sta di fatto che le notizie provenienti da Spagna e Inghilterra hanno fatto drizzare le antenne ad Andrea Agnelli. Prima ancora di contattare Pep Guardiola, il preferito del presidente della Juventus era proprio Zidane. A marzo 2019 c’era stato un contatto, ma la parola data dal francese a Perez ha impedito il grande ritorno di Zizou a Torino. Ora, però, sembra che si possano ricreare le condizioni favorevoli, anche se dipenderà tutto dai risultati ottenuti da Maurizio Sarri. Il tecnico ex Napoli e Chelsea si giocherà praticamente la stagione con Inter e Lione a porte chiuse. Il campionato per la Juve è un obbligo, la Champions un sogno, ma contro questo modesto Lione i bianconeri devono passare il turno. Intanto, oltre al fantasma di Guardiola, sul capo di Sarri comincia ad aleggiare anche quello di Zidane.