Zaniolo litiga con la Roma: occasione per la Juventus

Le ultime vicende di casa giallorossa avvicinano Zaniolo alla Juve

zaniolo roma lite juventus

Qualcosa si è rotto tra Nicolò Zaniolo e il tecnico Paulo Fonseca, che sarà l’allenatore della Roma anche la prossima stagione. Nell’ultima partita contro il Verona, il fantasista giallorosso è stato protagonista di una lite con il compagno Gianluca Mancini, che lo ha sostanzialmente accusato di scarso impegno. Dalla parte del difensore ex Atalanta si è schierato proprio l’allenatore, che ha applaudito al rimprovero nei confronti dell’ex Inter, da poco rientrato dopo un lungo infortunio. Secondo Sportmediaset, l’episodio potrebbe essere la goccia che fa traboccare il vaso in favore della Juventus, perché il ragazzo non avrebbe per nulla gradito la presa di posizione del mister.

Zaniolo: i fattori a favore della Juventus

I bianconeri sono il club che più sta cercando Zaniolo in questo periodo, anche se fin qui la Roma ha sempre chiuso la porta. I capitolini vorrebbero trattenerlo almeno un’altra stagione, ma nei colloqui con l’ad Guido Fienga, Fabio Paratici ha intravisto qualche spiraglio. Innanzitutto, la Roma che non parteciperà alla Champions League avrà bisogno di monetizzare vendendo qualche pezzo pregiato. E poi c’è da fare i conti con la volontà del calciatore: se Zaniolo continuerà a non avere feeling con il mister e altri compagni, alla fine cederà alle avances della Vecchia Signora, che tra l’altro gli consentirebbe di calcare palcoscenici ben più importanti di quelli attuali.

Le probabili contropartita per la Roma

Per cedere il classe ’99, il club capitolino non vuole scendere sotto i 60 milioni di euro, cifra che potrebbe essere ridotta tramite l’inserimento di una contropartita tecnica. In primis, la Juve potrebbe offrire un difensore tra Daniele Rugani o Cristian Romero, mentre potrebbe tornare di moda Rolando Mandragora. Più difficile, invece, uno scambio con Federico Bernardeschi.