Weston McKennie: la scheda tecnica

Una ventata di freschezza per il centrocampo della Juventus: in arrivo Weston McKennie dallo Schalke 04

weston mckennie scheda tecnica

Che la dirigenza bianconera abbia in animo di attuare un restyling verde è il segreto di Pulcinella. Ecco, proprio in quest’ottica, che Fabio Paratici e soci stanno definendo l’operazione Weston McKennie, giovane promessa attualmente in forza allo Schalke 04. Al momento legato da un contratto con i tedeschi che andrà in scadenza il 30 giugno 2024, il talentino de I Minatori è davvero a un passo dal vestire la maglia della Vecchia Signora (manca solo il crisma dell’ufficialità). La trattiva, in dirittura d’arrivo, prevede un prestito fissato a 3,5 milioni con diritto di riscatto pari a 18 milioni più bonus. Inoltre, nel caso in cui lui dovesse raggiungere il 60% delle presenze con la casacca bianconera, scatterà in automatico l’obbligo di riscatto.

Weston James Earl McKennie | Biografia

Venuto al mondo a Little Elm (Stati Uniti) il 28 agosto 1998, Weston McKennie ha vissuto a Kaiserslautern (Germania) dai sei ai nove anni, poiché suo padre prestava servizio nella vicina Ramstein Air Base. Fattosi le ossa nelle giovanili del Dallas, nel 2016, in seguito al suo rifiuto di rinnovare il contratto con la squadra statunitense, si trasferisce allo Schalke 04. Il 18 maggio 2017 viene promosso in prima squadra e due giorni dopo esordisce, da professionista, nell’1-1 con l’Ingolstadt, match valido per l’ultima giornata di campionato. Per ciò che concerne la Nazionale degli Stati Uniti, dapprima ha indossato il completo delle rappresentative giovanili (Under 17 dal 2013 al 2014, Under 19 e Under 20 nel 2016), per poi compiere il salto nei “grandi” il 14 novembre 2017, appena diciannovenne, nella gara amichevole pareggiata 1-1 con il Portogallo, match nel quale realizza la rete del momentaneo vantaggio oltre a rendersi protagonista assoluto come migliore in campo. Tornando alla sua esperienza con lo Schalke, ad oggi ha totalizzato 112 presenze (settore giovanile compreso) con la maglia de I Blu Reali, di cui 75 in Bundesliga, impreziosite da 4 gol e 4 assist e sei gettoni di presenza in Champions League, arricchiti da una rete e un assist.

Weston McKennie | Caratteristiche tecniche e prospettive

1.85 x 84 kg, dunque in possesso di un fisico imponente, Weston McKennie è un centrocampista di piede destro in grado di giocare in posizione di frangiflutti davanti alla difesa, come perno centrale, ma all’occorrenza anche da trequartista. Ruoli, questi, che il giovanissimo giocatore statunitense è capace di interpretare praticamente in (quasi) tutti i moduli. Dotato di buonissime qualità tecniche, McKennie è abile nel servire i compagni soprattutto negli ultimi 15-20 metri, ma allo stesso tempo brillante nei lanci lunghi per i cambi di fronte, così come è bravissimo nel recupero palla e nel condurre le transizioni positive in velocità e a testa alta, oltre ad essere forte nel gioco aereo. Molto intelligente nel farsi trovare con puntualità anche in area di rigore per concludere a rete, è assai deciso nei contrasti e nei tackle. Insomma, si tratta di un centrocampista completo, ma rispetto agli attuali suoi colleghi di reparto (Khedira, Ramsey, Rabiot, Bentancur e Arthur Melo) è quello, più di tutti, predisposto all’interdizione e alla fase difensiva, aspetto fondamentale in un pacchetto di centrocampisti che, da questo punto di vista, è carente. Pertanto, il suo imminente arrivo (entro la giornata di domani dovrebbe effettuare le visite mediche a Torino) rappresenta un ottimo rinforzo pure sul piano anagrafico. Il potenziale c’è tutto. Ora spetterà ad Andrea Pirlo valorizzarlo e assegnare la precisa collocazione sul manto erboso a un giovane emergente, un perfetto mix di qualità e quantità, dal radioso futuro.