Vince Galliani: la regia delle partite alla Lega Calcio

Adriano Galliani ha vinto: nonostante la sconfitta sul campo del Milan contro la Juventus e la polemica sulle linee storte tracciate per il gol di Tevez che è diventata un tormentone del Web, l’ad rossonero ha ottenuto quello che voleva. Dall’anno prossimo, Sky, Mediaset (vicina al Milan) e Infront (società che gestisce i diritti TV e vicina allo stesso Galliani), cederanno la regia delle partite di Serie A alla Lega Calcio.\r\n\r\nNon ci sarà dunque bisogno di attendere la prossima assemblea di Lega, poiché Galliani (che ne è vicepresidente) ha già mosso tutte le pedine necessarie per fare in modo che dal prossimo campionato si cambi, per evitare che la Juventus, a suo dire, faccia vedere in TV solo quello chele pare. Fino ad oggi, in base alla Legge Melandri, recepita dalla Lega Calcio, aveva sancito la gestione delle immagini TV ripartendole in questo modo: 6 partite prodotte da risorse Sky, 3 da Mediaset e una da un team indipendente.\r\n\r\nGalliani ha convinto sostanzialmente la maggior parte dei club della Serie A e senza che ci sia bisogno di una vera e propria crociata, dal campionato 2015-2016, la Lega di A, di cui l’ad rossonero è vicepresidente, sceglierà in parole povere la regia delle immagini. La notizia è riportata dall’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’.