Interviste Primo Piano Video

[VIDEO] Allegri e Higuain: conferenza stampa pre Juve-Lione

video allegri higuain conferenza
Scritto da Redazione JM

Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Juve-Lione, di fianco a lui il centravanti argentino Gonzalo Higuain

Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Juve-Lione, di fianco a lui il centravanti argentino Gonzalo Higuain. Domani, 2 novembre 2016, i campioni d’Italia hanno la possibilità di qualificarsi agli ottavi di Champions League con due turni di anticipo, ma il tecnico toscano mette in guardia i suoi.\r\n\r\n“Sarà una partita difficile – esordisce Allegri – , come tutte in Europa. Per noi è importante perché una vittoria ci permetterebbe di avere la qualificazione in mano. Poi avremo ancora un passo importante da fare per il primo posto, ma è bene fare una cosa alla volta. Sarebbe davvero importante uscire con la qualificazione”.\r\n\r\nIn queste partite, solitamente, la differenza la fa l’esperienza: non è un caso che domani Allegri punterà tutto sul rientro di Marchisio e su capitan Buffon.\r\n\r\n“Marchisio? Domani gioca, ha dato esperienza e ormai conosce bene quel ruolo, senza nulla togliere agli altri che ci hanno giocato. Buffon? È un giocatore straordinario per tutto il calcio mondiale, per 20 anni il migliore di tutti”.\r\n\r\nÈ chiaro che anche domani conteranno i tre punti, ma i tifosi si aspettano un passo avanti dal punto di vista del gioco.\r\n\r\n“Poter migliorare è normale. L’obiettivo è essere competitivi a marzo per provare a vincere la Champions – prosegue l’allenatore – , ma prima bisogna passare il turno. Domani è una partita molto delicata, abbiamo il vantaggio della vittoria a Lione, ma non va rovinato. È come una sfida a eliminazione diretta. Poi ci sarà il secondo passaggio, quello per conquistare il primo posto. Poi a primavera saremo pronti per giocare una Champions diversa. Prima però ci sono altri step, come la Supercoppa a Doha. Un passo per volta».\r\n\r\nOltre a Buffon e Marchisio, Allegri dà altre indicazioni sulla formazione:\r\n\r\n“Khedira? Sta bene e gioca. In difesa ho tutti a disposizione a parte Chiellini: anche Benatia ed Evra stanno bene e possono giocare. La duttilità di Patrice e Dani Alves è importante, mi dà la possibilità di passare dalla difesa a tre a quella a quattro con facilità”.\r\n\r\n\r\n

Higuain: “Primi ovunque, ma possiamo fare meglio”

\r\nDi fianco a Massimiliano Allegri, in conferenza stampa c’è per la prima volta Gonzalo Higuain, che va a caccia del 100° gol. Prima di parlare della Champions, inevitabile la domanda sulla precedente sfida contro il Napoli.\r\n\r\n“È stata una partita speciale, ho giocato per tre anni lì. I compagni mi hanno tranquillizzato, per fortuna abbiamo vinto. E tutto finisce lì. Per come ha giocato la squadra sono molto felice, siamo stati intensi. Se segno meno in Champions? Io sono tranquillo, lavoro per la squadra e se faccio gol è meglio. A volte riesce bene, a volte meno, ma speriamo che quest’anno possiamo arrivare fino in fondo alla Champions. Con Mandzukic mi trovo benissimo, lo conosco bene. Abbiamo giocato poco insieme, però stiamo bene tutti e due e mi auguro che possiamo migliorare sempre più la nostra intesa. L’importante è aiutare la squadra a fare tre punti per passare il turno”.\r\n\r\nAl ‘Pipita’ manca tanto la vittoria della Champions League, ma bisogna procedere per gradi e pensare innanzitutto alla qualificazione agli ottavi di finale.\r\n\r\n“È una competizione bellissima, gioco in Champions da otto anni. Domani sarà una partita importante, dobbiamo fare tre punti. E poi mancheranno altre due partite per confermare il primato. La mia prima stagione alla Juve? Dal primo giorno provo grande felicità in questa squadra. Ho iniziato bene, siamo la squadra che ha subito meno gol in campionato, il secondo miglior attacco, non abbiamo preso gol in Champions. Siamo primi ovunque, ma si può migliorare ancora. Noi lavoriamo per arrivare fino in fondo. La Juventus ha sempre l’obiettivo di lottare. Ci sono giocatori nuovi che lavorano insieme da tre mesi. Abbiamo la possibilità di lottare fino alla fine per arrivare in fondo a tutti i traguardi”.\r\n\r\nOvviamente, il Lione non parte battuto e pur avendo perso all’andata con un uomo in più, venderà carissima la pelle:\r\n\r\n“Sappiamo che domani è una partita davvero importante – continua il Pipita – , lo sappiamo tutti. Se vinciamo siamo qualificati: è il primo obiettivo. Poi penseremo ad arrivare primi. Quando si gioca ogni tre giorni è tutto più difficile, ma la rosa è ampia. Ci aspettiamo una partita durissima, molto fisica. Il Lione sta facendo bene in campionato e all’andata abbiamo giocato con un uomo in meno. È stato difficile portare a casa il risultato e domani sarà altrettanto difficile”, conclude.\r\n\r\n

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi