Verso Monza-Juventus: Ronaldo e Dybala in campo dal 1′?

La Juve lavora in vista della seconda amichevole stagione, Allegri potrebbe schierare già diversi big dall’inizio

Monza-Juventus amichevole Ronaldo

La prima amichevole stagionale contro il Cesena è stata per la Juventus sostanzialmente una vetrina per gli Under 23 e 19, ma già da quella contro il Monza si farà sul serio. Rispetto alla sgambata della Continassa, il match che si giocherà sabato 31 luglio al Brianteo sarà un test maggiormente probante e per quell’occasione Massimiliano allegri potrà schierare anche diversi big. Chi si è aggregato da pochi giorni non potrà avere chissà quanti minuti nelle gambe, ma visto che il mercato è aperto e si dovranno fare dei tagli importanti, sarà l’occasione anche per capire su chi si può ancora puntare e su chi no.

Verso Monza-Juventus: chi gioca e chi no

Rispetto alla formazione che ha giocato contro il Cesena, dunque, i tifosi si attendono la titolarità di Paulo Dybala, che si è fermato per qualche giorno a causa di un affaticamento muscolare.Al momento è assai difficile però un impiego della Joya: l’argentino ha ricominciato a lavorare in parte col gruppo, ma molto difficilmente sarà rischiato. Giocherà, invece, contro il Barcellona per il trofeo Gamper. Cristiano Ronaldo, invece, che ieri è tornato finalmente a “parlare” da juventino con un post su Instagram, scalpita e potrebbe giocare almeno un tempo. C’è tanta curiosità per capire come vorrà schierare l’attacco mister Allegri, anche se ancora mancano all’appello diversi calciatori offensivi come Juan Cuadrado e Federico Chiesa. È probabile, dunque, che assieme al 7 venga impiegato Dejan Kulusevski.

Possibile uno spezzone di gara anche per Matthijs de Ligt in difesa, mentre a centrocampo entreranno nelle rotazioni Adrien Rabiot e Aaron Ramsey, sempre che i carichi di lavoro non lo sconsiglino. Non sarà sicuramente della partita Rodrigo Bentancur, che comincerà ad allenarsi venerdì, anche se ha già svolto le visite mediche. Assenti anche gli altri azzurri Leonardo Bonucci, Giorgio Chiellini e Federico Bernardeschi, oltre ai brasiliani Danilo e Alex Sandro.