Verso Juventus-Roma: dubbi a centrocampo e in attacco per Allegri

McKennie è recuperato, Bentancur disponibile solo sabato, quello che sta meglio è Ramsey

juventus roma allegri

Terzo giorno di lavoro oggi al JTC della Continassa in vista di Juventus-Roma. La sosta per le nazionali restituirà tre elementi a Massimiliano Allegri, ovvero Arthur, Kaio Jorge e Dybala, ma molto probabilmente nessuno dei tre scenderà in campo dal 1’ contro i giallorossi domenica 17 ottobre alle ore 20:45. Sarà sicuramente indisponibile Adrien Rabiot, che è positivo al Covid e si sottoporrà a tampone dopo due giorni dalla sfida dell’Allianz Stadium. Non dovrebbe essere rischiato nemmeno Alvaro Morata, che ha nel mirino lo Zenit e soprattutto il match successivo contro l’Inter. Vediamo di seguito quali potranno essere le scelte di mister Allegri per domenica.

Verso Juventus-Roma: McKennie sta bene

Tra i pali ci sarà sicuramente Szczesny, mentre in difesa uno tra Danilo e Alex Sandro, che si alleneranno con la squadra solo sabato, potrebbe lasciare il posto a De Sciglio. Al centro, con lo stakanovista Bonucci ci sarà con ogni probabilità de Ligt, rientrato “fresco” dopo le due panchine in nazionale olandese. A centrocampo, l’imprescindibile è Locatelli, ma c’è da decidere chi agirà al suo fianco. Arthur non è ancora pronto, ragion per cui sarà ballottaggio a tre: Bentancur avrà poche ore da trascorrere con i compagni, mentre McKennie ha giocato stanotte confermando di aver superato l’affaticamento muscolare dei giorni scorsi; la terza opzione è Ramsey, che ha giocato senza problemi due gare di fila col Galles.

Chiesa ancora in attacco, con chi?

Sugli esterni, a meno di clamorose sorprese, agiranno Cuadrado a destra e Bernardeschi a sinistra, con Chiesa che dovrebbe essere spostato ancora una volta in avanti. Al suo fianco si candidano ad una maglia da titolare Kean (che non è propriamente al meglio) e Kulusevski. Attenzione, però, a Kaio Jorge, che pare abbia molto impressionato mister Allegri negli ultimi tempi e potrebbe essere la cosiddetta “allegrata” di questa gara.