Verso Crotone-Juventus: Pirlo senza 6 giocatori?

Sicuri assenti de Ligt, Ronaldo, McKennie e Ramsey, in forte dubbio Alex Sandro, e Dybala?

crotone juventus pirlo

Da oggi si comincia a fare sul serio alla Continassa in vista di Crotone-Juventus, in programma sabato sera alle 20:45. Incassati i tre punti dal giudice sportivo per la gara contro il Napoli, la Juve si trova ora a due punti dalla vetta ed avrà la possibilità di mettere in cascina altri tre punti contro un’avversaria tutt’altro che irresistibile. Il Crotone di Giovanni Stroppa, infatti, fin qui ha sempre perso e incassato tanti gol, ragion per cui il pronostico pende nettamente dalla parte dei campioni d’Italia. Anche se mancheranno diversi calciatori importanti.

Crotone-Juventus: i bianconeri assenti

Tra infortuni ed emergenza Covid, infatti, Andrea Pirlo farà la conta venerdì mattina e vedrà con quanti calciatori partire per la Calabria. Non prenderanno parte sicuramente alla trasferta i due positivi Ronaldo e McKennie, oltre al lungodegente de Ligt, che sta recuperando all’infortunio alla spalla. Non ha lesioni, ma sarà monitorato giorno per giorno senza rischi il gallese Ramsey, che potrebbe rientrare martedì a Kiev o il prossimo weekend con l’Hellas Verona. Recuperato Bernardeschi, non si hanno ancora notizie di Alex Sandro, che non ha ancora ricominciato ad allenarsi in gruppo. Infine, sono da valutare le condizioni di Dybala, che è stato due settimane nel ritiro della sua nazionale con problemi gastrointestinali. Se non dovesse farcela, sarebbero 6 gli indisponibili per la Juve a Crotone.

La probabile formazione di sabato

La buona notizia è che Rabiot, visto il verdetto del giudice sportivo per Juventus-Napoli, ha scontato il turno di squalifica e sarà nuovamente a disposizione. In mediana, dunque, mister Pirlo avrà a disposizione il francese, Arthur, Bentancur e Khedira, che a questo punto dovrebbe essere reintegrato. In difesa non dovrebbero esserci sorprese con Danilo, Bonucci e Chiellini davanti a Szczesny. Davanti, possibile tridente con Morata, Kulusevski e Chiesa, che sarà oggi a Torino per la prima volta dopo il suo acquisto. Pienamente recuperato, Bernardeschi si candida per uno dei due ruoli di esterno.