Ultim’ora: Procura Federale chiede 2 anni e mezzo per Agnelli

caso biglietti agnelli

Il procuratore federale Giuseppe Pecoraro ha chiesto 2 anni e mezzo di inibizione per il presidente della Juventus, Andrea Agnelli. È quanto riferisce l’agenzia ‘Ansa’ che cita “fonti qualificate”: il processo sul caso biglietti si sta svolgendo a porte chiuse presso il Tribunale Federale Nazionale.

L’accusa nei confronti del numero uno del club bianconero è quella di aver avuto rapporti non consentiti dal regolamento con gli ultrà, fornendo loro un numero di biglietti elevato, tale da favorire il fenomeno del bagarinaggio. Oltre alla squalifica di Agnelli, la Procura Federale  ha chiesto per la Juventus due partite a porte chiuse, una gara con la Curva Sud chiusa e 300 mila euro di ammenda per responsabilità diretta del club.

“Una richiesta pesante? La procura fa il suo mestiere, in genere non siamo abituati a fare previsioni, se un mese o l’ergastolo. Importante qui è contrastare gli argomenti dell’accusa”: sono le parole di Franco Coppi, avvocato difensore di Andrea Agnelli. “Se puntiamo alla assoluzione completa? Beh, certo. Quando ci aspettiamo la sentenza? Il collegio ha dieci giorni di tempo, quindi da qui a dieci giorni”. Insomma, ancora pochi giorni, poi ci sarà la sentenza di primo grado