Ultime notizie mercato Juve: due contropartite per Pogba

Decide Paratici e Pogba è la scelta numero uno per il centrocampo, serve l’incastro perfetto

ultime notizie mercato pogba

Avanti tutta su Paul Pogba: secondo le ultime notizie sul mercato della Juve, il 27enne campione del mondo francese rimane il primo obiettivo per il centrocampo bianconero. Stiamo parlando, attenzione, di un calciatore tutt’altro che adatto al gioco di Sarri, poiché il ‘Polpo’ non gioca di certo a pochi tocchi come chiede il mister bianconero, ma a Torino, si sa, il mercato sono altri a indirizzarlo. Tra i centrocampisti in grado di inserirsi e fare gol, Pogba è uno dei migliori al mondo ed è per questo che Fabio Paratici e Pavel Nedved ne stanno parlando ad oltranza con Mino Raiola. Nessuna conferma, piuttosto, sulla presunta trattativa con l’Inter.

Ultime notizie mercato Juve: Costa e Rabiot sacrificabili

Il francese, che a Torino ha già vinto tanto, andrà in scadenza con i Red Devils nel 2021, ma c’è sempre la clausola di rinnovo automatico di un’altra stagione. Una clausola che Raiola sta lavorando per disinnescare, ma il contesto è abbastanza ingarbugliato. Di sicuro, il Manchester United non potrà chiedere la luna, come i 160-180 milioni stabiliti come prezzo prima della crisi. I soldi saranno pochi nel prossimo mercato e comunque la Juve sta già pensando a contropartite importanti per convincere gli inglesi. Si parla tanto di Douglas Costa, 29enne esterno brasiliano che a Torino ha trascorso suo malgrado più tempo in infermeria che in campo.

Juventus, plusvalenza francese?

Attenzione, però, ad Adrien Rabiot, profilo che quest’anno lo United ha osservato diverse volte all’Allianz Stadium. Il francese è arrivato in estate dal Paris Saint Germain a costo zero e la sua eventuale cessione, anche se come contropartita, consentirebbe alla Juventus di effettuare un’importante plusvalenza. Nonostante la crescita, indubbia ed evidente, negli ultimi mesi, Rabiot non è parso quel calciatore brillante e incisivo che si era visto nel PSG prima che finisse fuori rosa. Insomma, Sarri non si traccerebbe le vesti se il ragazzo partisse per arrivare ad un calciatore come Pogba in grado di risolvere le partite da solo. Del resto, già quest’anno la Juve di Sarri è stata salvata spesso e volentieri dai singoli.