Ultime mercato Juve: Pogba addio, Bernardeschi può restare

Mino Raiola ha parlato a Sky Sport di alcune questioni di mercato relative alla Juventus

ultime mercato juve pogba bernardeschi

Nella giornata di ieri, Mino Raiola ha fornito importanti indiscrezioni sul mercato della Juve. Intervistato da Sky Sport sulle ultime voci circolate nei giorni scorsi, l’agente italo-olandese ha innanzitutto spento per sempre i sogni dei tifosi bianconeri: Paul Pogba non lascerà il Manchester United, anzi rinnoverà il contratto, anche se la trattativa sarà probabilmente lunga. “Paul è al centro di un progetto tecnico importante – chiarisce Raiola – anche negli anni scorsi lo United non ha mai voluto aprire una trattativa. Non è il tipo da far polemiche, soprattutto in un momento così bisogna stare tranquilli e calmi e vedere come va a finire. Tratteremo per il rinnovo con calma, senza stress. Ne continueremo a parlare”.

Ultime mercato Juve: un’altra chance per Bernardeschi

Tra i nuovi assistiti del potente agente c’è Federico Bernardeschi, che nonostante i rumors di queste ore, alla fine dovrebbe restare perché Andrea Pirlo vuole dargli un’altra opportunità. “Napoli? Bernardeschi è molto concentrato con il presente. Mi piace, ho parlato con lui molo di recente, è un bravo ragazzo che non si è seduto ancora, ha capito che la sua carriera inizia e non è finita. Io credo che lui è un giocatore che nella Juve può stare, poi però se ci sono altre condizioni migliori della Juve o migliori per lui, valuteremo tutto. Siamo qui per valutare le cose – ribadisce – non ho mai chiuso la porta a nessuno, e che non può essere interessante per un mio giocatore. Così farò anche per Bernardeschi, credo che la Juve punti ancora su di lui, è una sfida anche per lui con il nuovo allenatore e il nuovo sistema di gioco, ci sono nuove sfide che deve prendere”.

A proposito del nuovo allenatore, Raiola è convinto che possa fare addirittura meglio di Guardiola. “È una bella sorpresa. Perché giustamente una società che ha vinto quello che ha vinto come la Juve, e che comunque qualsiasi allenatore che prende viene criticato dai tifosi e dai non tifosi. Se Pirlo fa giocare la squadra come giocava lui, allora veramente Guardiola si deve cominciare a nascondere. Perché non ce ne sarà neanche per Guardiola perché era uno dei giocatori che più ti faceva divertire sia se eri pro o contro la sua squadra. Da giocatore – conclude – non si è mai discusso su Pirlo”.