Tottenham-Juventus 2-0: le interviste ad Allegri, Chiellini e Cuadrado

Tottenham-Juventus Chiellini

Tottenham-Juventus 2-0, le interviste post-partita. Massimiliano Allegri non può essere soddisfatto al termine della gara persa a Wembley, ma non c’è da fare drammi, perché i carichi di lavoro degli ultimi giorni sono stati elevati.

“È stata una partita in cui abbiamo anche fatto delle cose buone – le parole del tecnico toscano riportate da Juventus.com – , e poi il Tottenham ha dimostrato di essere un’ottima squadra, che potrà fare una grande stagione. Abbiamo subito di nuovo gol? Quelli che abbiamo preso in queste amichevoli sono simili fra loro. Queste sconfitte danno fastidio, ma ci servono per continuare, e per capire dove mettere più attenzione in vista del primo vero nostro obiettivo stagionale, che è la Supercoppa. La squadra comunque sta bene, è cresciuta fisicamente, bisogna vedere le cose positive”.

Tottenham-Juventus 2-0: Chiellini

Non è preoccupato nemmeno Giorgio Chiellini, che sa bene quanto sima importante non sbagliare nelle partite ufficiali e non nelle amichevoli.

“Non c’è nulla di cui preoccuparsi – dice l’esperto difensore – , ora dobbiamo solo tornare a Torino, lavorare con continuità e ritrovare lo spirito che ci ha sempre contraddistinto. Durante l’estate ci mettiamo sempre un po’ a carburare, è accaduto anche negli anni scorsi, ma quando arriva il momento di attaccare la spina siamo sempre stati bravi a farlo. Negli Stati Uniti, un po’ per i viaggi, un po’ per il clima, non sempre siamo riusciti a dare la giusta intensità alle gare. Oggi contro il Tottenham ci siamo riusciti. È normale che quando arrivano giocatori nuovi serva un po’ di tempo per trovare gli equilibri, ma sono sereno, perché sono convinto che la squadra sia migliorata. Paura che Dybala vada al Barcellona? Nessuna”.

Tottenham-Juventus 2-0: Cuadrado

È consapevole di non essere personalmente al massimo, così come non lo è nemmeno la squadra, anche l’esterno colombiano Juan Cuadrado.

“Non siamo ancora al massimo, abbiamo lavorato molto in questi giorni, ma adesso ci concentriamo per essere al cento per cento della condizione in vista di quello che è il primo impegno ufficiale della stagione, cioè la Supercoppa. È stato comunque molto bello giocare qui – conclude – , in questo magnifico stadio”.