Interviste Primo Piano Video

Torino-Juventus 1-3: interviste Allegri, Higuain e Pjanic [VIDEO]

torino-juventus allegri interivtsa
Scritto da Redazione JM

Torino-Juventus 1-3, le interviste post partita: tutta la soddisfazione di Massimiliano Allegri, Gonzalo Higuain e Miralem Pjanic

Torino-Juventus 1-3, le interviste post partita. Massimiliano Allegri ha tanti meriti per questo derby vinto: azzeccati i cambi, il tecnico toscano ha dato ancora una volta una risposta importante ai “criticoni”. “I ragazzi hanno fatto una buona partita – ha dichiarato a Premium – e già nel primo quarto d’ora abbiamo avuto l’occasione per segnare. Troppe volte abbiamo sbagliato negli ultimi trenta metri, non siamo stati precisi nell’ultimo passaggio. Sapevamo che avremmo dovuto combattere perché il Torino è un’ottima squadra”.\r\n\r\nNelle parole riportate da ‘Tuttosport’, ci sono anche alcune considerazioni sui singoli:\r\n\r\n“Dybala è un giocatore straordinario, un giocatore importante per noi: oggi ha giocato venti minuti e sta recuperando la condizione. Mandzukic arrabbiato per il cambio? Ci sta che non prenda bene la sostituzione, ma nei grandi club bisogna saperlo accettare per rispetto nei compagni: ha fatto una bella partita, ma in quel momento avevo bisogno di un po’ più di tecnica. Higuain? È stato preso per fare gol – sottolinea ancora – , ma è tutta la squadra che sta facendo bene e sta crescendo anche fisicamente”.

Alla domanda sul nuovo look “baffuto” di Buffon e sull’esclusione di Pjanic, il tecnico toscano spiega col sorriso:

“È una settimana che ha sti baffi, ma non so perché: che io sappia non è per una scommessa nello spogliatoio. L’esclusione di Pjanic? Ha giocato tanto e giovedì ha fatto due mezzi differenziati: l’ho sfruttato nell’ultimo quarto d’ora perché il Torino avrebbe calato. Roma-Milan? Spero nel pareggio, anche se non riuscirò a vederla. Comunque sarà un campionato molto equilibrato”.

Torino-Juventus 1-3: Higuain

Gonzalo Higuain, autore di una doppietta, si è fatto un bel regalo per i 29 anni compiuti nella giornata di ieri.\r\n\r\n“Era un partita speciale – dichiara a Mediaset Premium il ‘Pipita’ – , stavamo perdendo, eravamo in difficoltà ma dopo il pareggio siamo rimasti in controllo e alla fine abbiamo vinto. Vincere il derby segnando e facendo una bella prestazione di squadra è stato un bel regalo di compleanno. Roma-Milan? Noi abbiamo fatto il nostro, dovevamo vincere e l’abbiamo fatto. Quello che faranno domani è un problema loro”.

Torino-Juventus 1-3: Pjanic

Subentrato e in gol dopo pochi minuti, Miralem Pjanic ha confermato di essere un giocatore importante, che si sta calando nella nuova realtà da ragazzo assai intelligente.

“Sono entrato alla fine – dichiara a Premium – , sul pareggio e abbiamo vinto. Questi sono 3 punti importanti contro una squadra molto difficile da affrontare. La differenza tra questo derby e quello di Roma? A Roma appena arrivi in città ti dicono che è una partita importante. Qui forse si sente meno perché la Juve è una squadra abituata a vincere ma l’atmosfera del derby è sempre bellissima. C’era lo stadio pieno, un bell’ambiente e l’importante è che abbiamo vinto e che abbiamo reso felici i nostri tifosi. Dove preferisco giocare? Oggi sono entrato come trequartista, così come Dybala. Eravamo io e lui dietro il centravanti. Ho provato a dare una mano ai miei compagni ed è andata bene”. Domani alle 12 ci saranno i sorteggi di Champions League, un’avversaria vale l’altra per il bosniaco: “Questa Juve è pronta per arrivare in fondo alla Champions? Se guardiamo tutte le squadre rimaste in Champions non troviamo una squadra favorita. Noi – le parole riportate da ‘Tuttosport’ – abbiamo ampi margini di miglioramento ma tra tutti i top club non c’è una squadra che ha fatto benissimo e che ci fa paura. Noi dobbiamo migliorare alcune cose, adesso ci concentreremo sulle partite prima della sosta e poi quando arriverà il momento penseremo alla Champions. Punteremo ad andare più avanti possibile in Europa, poi dipenderà dallo stato di forma che vivremo in quel momento ma noi crediamo nella nostra forza e lo dimostreremo. Chi vorrei evitare? Il sorteggio sarà sicuramente difficile, chiunque uscirà saranno partite durissime. Ce la giocheremo con ogni avversario, forse ci sono 2-3 squadre che sarebbe meglio prendere ma alla fine saranno tutti match complicati”. Al prossimo turno, invece, ci sarà Juve-Roma: il ritorno al passato per Pjanic…

“Sarà una bella partita, adesso abbiamo il tempo di prepararla bene. È una squadra che lotterà con lo Scudetto insieme a noi e vogliamo vincere”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi