in

Torino-Juventus 0-1: le interviste ad Allegri e Ronaldo

Massimiliano Allegri sottolinea l’importanza di aver vinto un derby molto difficile e combattuto al termine di Torino-Juventus. Ai microfoni di DAZN, come sempre accade, il tecnico bianconero fa innanzitutto i complimenti ai suoi calciatori: “Ottimo risultato, vittoria molto importante: abbiamo fatto un altro passettino in avanti. Era un impegno molto difficile a tre giorni dalla Champions – prosegue Allegri – . Il Toro è in un ottimo momento di forma e inoltre il campo era molto insidioso”.

La gara ha confermato comunque che qualche elemento abbia bisogno di rifiatare, mentre altri non sono propriamente brillanti. “Abbiamo avuto delle difficoltà nel primo tempo: non avevamo pazienza – ammette ancora Allegri – . Anche a causa della loro pressione, non riuscivamo a dare ampiezza al gioco. Poi il Toro è calato e noi siamo cresciuti. Nel secondo tempo, con gli inserimenti delle ali e i movimenti degli attaccanti, siamo migliorati. Abbiamo avuto diverse occasioni per raddoppiare perché la squadra stava bene in campo. Il segnale, quindi, è che stiamo bene fisicamente. Avevo chiesto una partita compatta e di sacrificio – insiste – , non con tanti gol”.

Infine, la conferma su Cristiano Ronaldo: “In una delle prossime due gare – Roma o Sampdoria – non giocherà”.

Torino-Juventus 0-1 | Ronaldo

Autore del gol decisivo su rigore che ha deciso il derby, Cristiano Ronaldo si è così espresso ai microfoni di DAZN: “È stata una partita molto complicata, il campo era difficile, ma abbiamo giocato meglio e meritato di vincere. Gol numero 5000 della Juventus? Perfetto, ma l’importante era aiutare il gruppo. È un record in più. Sono molto contento per la squadra, che ha giocato molto bene. Il rigore? Il portiere è stato bravo – ammette CR7 – , ma ho tirato molto forte e la palla è entrata. Questa è la cosa che conta di più”.