in

Tagliavento: “Allegri? Episodi analoghi con allenatori di Roma, Napoli e Inter”

allegri tagliavento

Paolo Tagliavento, ex arbitro di Serie A, è stato intervistato da Radio Kiss Kiss, emittente campana che è tornata su un episodio relativo a Inter-Juventus della stagione 2017-2018. Ancora non va giù la perdita dello scudetto “in albergo” da parte del Napoli, che dalla vittoria bianconera a Milano subì una vera e propria batosta. I sostenitori degli azzurri sono convinti che la Juve fu favorita per la mancata espulsione di Pjanic per fallo su Rafinha e inoltre recriminano ancora oggi per un saluto ritenuto troppo cordiale a fine partita proprio tra Tagliavento e il mister bianconero Massimiliano Allegri. Scene tutt’altro che esclusive, che si ripetono ogni domenica negli spogliatoi, solo che chi è ottenebrato dalle troppe delusioni, non trova altro da fare che cercare alibi ridicoli.

“Le sue parole sono state travisate – ricorda Tagliavento sul breve colloquio con Allegri – . Ci si incrocia sempre con gli allenatori a fine partita e ci si saluta, è capitato anche con quelli di Roma, Napoli, Inter e tanti altri”. In quella gara, però, Tagliavento era assistente, mentre l’arbitro era Orsato: “Inter-Juventus è stata arbitrata da un grande arbitro e non sta a me dire se Pjanic andava espulso, Daniele dimostrerà a tutti che è un grandissimo arbitro. A prescindere da quella volta ci si può sbagliare – aggiunge – , sbagliano tutti anche i calciatori, i presidenti e gli allenatori”.

Orsato è passato alla fine per “arbitro juventino”, nonostante nel recente passato sia stato protagonista di errori evidenti anche a danno della Juve. Su tutti il fallaccio da rosso di Ansaldi su Pjanic nel derby di Torino, incredibilmente non visto dal fischietto.