Interviste Juventus news

Tacconi e Zoff in coro: “Buffon non si discute”

Nella puntata di ieri di ‘Stile Juventus’, trasmissione radiofonica condotta da Nicola De Bonis, si è parlato ovviamente di Juventus, e principalmente del dualismo Buffon-Storari con due ospiti d’eccezione: Dino Zoff e Stefano Tacconi.\r\n\r\nZoff: “E’ stato un anno difficile,delicato, anche se c’e’ ancora una minima possibilità di raggiungere la zona Champions. Questo cambierebbe i giudizi e si potrebbe parlare di un buon campionato. Certo non entrando in zona Champions ci sarebbe qualche rammarico di troppo, tenendo conto che le avversarie, escluse le milanesi, sono Lazio, Napoli e Udinese. Non trovare la Juventus tra queste sarebbe triste. Per ritornare al livello della mia Juve ci vuole ancora un po’ di tempo, credo che il prossimo sia un anno determinante e con qualche investimento adeguato si potra’ tornare a vincere. Buffon e Storari? Se Buffon sta bene fisicamente non ha problemi ad essere il numero uno. E’ il portiere della Nazionale e rimane tra i migliori al mondo. Se lui e’ al massimo non ci devono e possono essere dualismi, non conoscendo però la situazione dall’interno e’ difficile dare giudizi, anche se Storari ha dimostrato di essere un ottimo portiere”.\r\n\r\nTacconi: “Il ruolo del dodicesimo una volta era diverso, non doveva rompere le palle! Stavi lì, faceva gruppo, giocava un paio di partite l’anno e andava bene così… Ora le cose sono cambiate, ci sono 3 o 4 portieri in ogni rosa e il dualismo diventa naturale. Buffon non si discute, ha subito un infortunio gravissimo per un portiere. Toccare la schiena ad un portiere è toccare un po’ tutto”.

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi