Superlega: UEFA sospende il procedimento contro Juventus, Real e Barcellona

Nei giorni scorsi l’UEFA era stata diffidata dal comminare sanzioni

uefa procedimento juventus real barcellona

L’UEFA fa una parziale retromarcia sulla questione Superlega. Il procedimento a carico di Juventus, Barcellona e Real Madrid è per ora sospeso. “A seguito dell’apertura di un procedimento disciplinare contro FC Barcelona, Juventus FC e Real Madrid CF per una potenziale violazione del quadro normativo Uefa in relazione al progetto della cosiddetta ‘Super League’- si legge nella nota dell’organismo presieduto da Aleksander Ceferin – la Commissione di Appello Uefa ha deciso di sospendere il procedimento fino a nuovo avviso”.

“La UEFA – continua la nota – prende atto che la decisione di sospendere temporaneamente il procedimento è stata presa dall’organo di ricorso UEFA a seguito della notifica formale fatta alla UEFA dalle autorità competenti svizzere il 2 giugno 2021 di un’ingiunzione giudiziaria ex parte ottenuta il 20 aprile 2021 dalla persona giuridica European Super League Company SL del Tribunale commerciale n. 17 di Madrid (l’”Ordinanza del tribunale”)”.

“La UEFA comprende il motivo per cui i procedimenti disciplinari devono essere sospesi per il momento – sottolinea il governo del calcio europeo – ma rimane fiduciosa e continuerà a difendere la propria posizione in tutte le giurisdizioni pertinenti”.

Superlega: beffati i 9 club tornati indietro?

Nei giorni scorsi abbiamo appreso che la Corte Giustizia Europea si dovrà esprimere sul parere del tribunale mercantile di Madrid che sottolinea la posizione dominante di UEFA e FIFA in violazione delle leggi del libero mercato in Europa. Lo stesso tribunale intimava a Ceferin di evitare sanzioni perché ci sarebbero state delle conseguenze. Dello stesso parere il ministero della Giustizia svizzero, che nei giorni scorsi aveva avvisato contemporaneamente UEFA e FIFA. Ad oggi, dunque, gli unici ad essere beffati risultano essere i 9 club che hanno fatto retromarcia subendo delle sanzioni.