Suarez-Juve: tutto in pochi giorni, esame e incontro col Barça per l’addio

Proseguono su binari paralleli le trattative per Suarez e Dzeko, chi arriverà alla fine?

suarez juve esame incontro barcellona addio

Sarà Luis Suarez o Edin Dzeko il prossimo numero 9 della Juventus? Il mistero si è infittito dopo le indiscrezioni circolate nella tarda serata di ieri. Riassumendo, Roma e Napoli hanno trovato l’intesa peri l trasferimento di Milik nella capitale, con Dzeko che otterrebbe il via libera verso la Juve. Milik, però, non ha ancora detto sì, probabilmente speranzoso di potersi conquistare ancora la maglia bianconera. Se, però, il centravanti polacco si convincesse, a quel punto il bosniaco riceverebbe il foglio di via. E se non fosse verso Torino, ma magari verso la Milano nerazzurra?

Suarez-Juve: sono giorni decisivi

L’ipotesi è supportata dalle indiscrezioni provenienti oggi dalla Spagna, secondo cui questa sarà davvero la settimana decisiva per Suarez. Il 33enne centravanti uruguayano ha già l’intesa di massima con la Juventus per un biennale con opzione per un terzo anno da 10 milioni (6,5 di fisso più bonus facilmente raggiungibili). Il ‘Pistolero’ è al momento bloccato dal passaporto, ma giovedì dovrebbe sostenere l’esame di italiano propedeutico all’ottenimento della cittadinanza italiana. A che pro lo svolgerebbe se la Juve avesse già scelto Dzeko? Inoltre, secondo quanto riporta il Mundo Deportivo, nelle stesse ore in cui Suarez sosterrà l’esame, i suoi avvocati incontreranno i rappresentanti del Barcellona per la rescissione. Insomma, sembra proprio che l’affare sia in chiusura, probabilmente perché ci sono state rassicurazioni sulla rapidità dell’ottenimento del passaporto comunitario.

Avvocati al lavoro per la rescissione col Barça

Il Barcellona non vuole pagare l’interno ultimo anno di ingaggio (15 milioni), Suarez vuole tutta la posta e alla fine potrebbe essere la Vecchia Signora a contribuire con una sorta di indennizzo.