Striscione contro Pessotto: 5 mila euro di multa al Parma

striscione-Pessotto-ParmaLo striscione esposto durante Parma – Juventus dai tifosi Ducali sabato scorso, costa al club emiliano 5 mila euro di multa. “Pessotto, o mangi questa minestra…”, recitava il becero messaggio esposto dalla curva del Parma, facendo chiaro riferimento al tentativo di suicidio da parte del dirigente bianconero. Ci si attendeva chiaramente una pena più severa, poiché queste cose dovrebbero essere considerate di pari gravità rispetto ai cori di discriminazione territoriale.\r\n\r\nSta di fatto, che il giudice sportivo Gianpaolo Tosel ha deciso di limitarsi ad un’ammenda di 5mila “per avere suoi sostenitori, prima dell’inizio della gara, esposto per alcuni minuti uno striscione dal tenore insultante nei confronti di un dirigente della squadra avversaria”. Nei giorni scorsi, su Twitter, già la moglie di Gianluca Pessotto aveva condannato duramente il gesto tramite il proprio account Twitter. La società del Parma, a dire il vero, si era comunque scusata.