Sirene inglesi per Rabiot: pedina di scambio per un obiettivo Juve?

Lo scrivono in Francia: se da qui a dicemrbe non convincerà la Juventus, Rabiot potrebbe partire

rabiot inghilterra scambio eriksen

Adrien Rabiot dovrebbe trovare più spazio nella Juve nelle prossime settimane. È quanto sostiene Tuttosport facendo riferimento al ciclo di partite ravvicinate che attendono i bianconeri dopo la sosta per le nazionali. Tra Bologna, Lokomotiv Mosca, Lecce, Genoa e Torino l’ex Paris Saint Germain dovrebbe trovare spazio in qualità di vice Matuidi. È il ruolo di mezzala sinistra, infatti, quello che secondo Maurizio Sarri calza meglio al ragazzo dalla folta chioma provato anche da playmaker nel ritiro estivo.

Almeno due partite su cinque dovrebbe giocarle e si spera che Rabiot dimostri sul campo i passi avanti di cui parla il mister che lo vede tutti i giorni in allenamento. Nel 2019, complice i problemi con il suo ex club, ha giocato poco perdendo sostanzialmente il ritmo partita. È per questo, secondo Sarri, che il ragazzo è parso lento e impacciato quelle volte in cui è stato chiamato in causa. La condizione però è in miglioramento e anche l’intesa con i compagni dovrebbe essere in crescita.

Rabiot in Premier League a gennaio?

Se da qui a dicembre il rendimento non dovesse salite, secondo quanto scrivono in Francia, Rabiot potrebbe cambiare maglia già a gennaio. Sì, perché stando a quanto riportato da Le10Sport, l’ex PSG piace molto al Tottenham, club che nella sessione invernale del mercato vorrebbe cedere il centrocampista danese Cristian Eriksen per evitare di perderlo a parametro zero. La Juve lo segue proprio in vista della prossima stagione, ma i giornalisti transalpini sostengono che lo scambio con Rabiot non sia da escludere a priori, poiché alla fine farebbe guadagnare un po’ tutti.

Lo scambio che accontenta tutti

Sarri avrebbe finalmente il calciatore che inseguiva dai tempi del Chelsea; il Tottenham non lo perderebbe a parametro zero perché otterrebbe un cambio una contropartita; Rabiot potrebbe trovare più spazio al Tottenham che alla Juventus.