Calcioscommesse Interviste

Signori: “Mi hanno rovinato. Su di me tante bugie e falsità”

“Trent’anni di carriera rovinati. Ero abituato a rimanere sui giornali così tanto tempo per i miei gol, non sicuramente per cose così”. Beppe Signori, implicato nel nuovo scandalo delle scommesse, ha parlato per la prima volta  ieri sera in un’intervista concessa al Tg1. L’ex bomber della Lazio ieri è stato a Roma a trovare i figli Denise, Greta e Niccolò, per la prima volta dopo la bufera che lo vede indagato e che lo ha costretto a 14 giorni di arresti domiciliari. “Penso che chi mi conosce bene sappia come sono e come mi sono sempre comportato – ha dichiarato l’ex capitano del Bologna – quello che mi ha fatto più male sono state le bugie, le falsità. Ora comunque sto un po’ meglio, sono più tranquillo e più sereno, anche se è stata dura. Ho passato le giornate dentro casa, a cercare di capire. L’ordinanza che ha portato al mio arresto me la sono praticamente studiata a memoria per capire cosa c’entrassi”.