La Serie A è morta: ecco il regalo di Babà Natale

Sentenza da Paese dei balocchi, con la P volutamente maiuscola

serie a morta

Ora è ufficiale: il Collegio di Garanzia del CONI ha accolto il ricorso del Napoli, la partita contro la Juventus dovrà essere rigiocata e agli azzurri verrà restituito il punto di penalizzazione.

Sentenza da Paese dei balocchi, con la P volutamente maiuscola. Già, perché il messaggio che l’Italia, ancora una volta, ha fatto passare è chiaro e inequivocabile: qui le leggi sono fatte per non essere rispettate, nel calcio come nella società in generale.

C’era una volta il protocollo

C’era un protocollo per la ripresa del nostro campionato, un protocollo che lasciava poco spazio all’interpretazione, un protocollo che aveva consentito alla massima Serie di proseguire senza intoppi, senza discussioni e senza eccessive polemiche. Esatto, c’era, verbo volutamente utilizzato al passato. Perché ora quel protocollo non c’è più. Anzi, no, c’è ancora, ma ha perso totalmente il proprio valore e la propria credibilità, e forse questo è ancora peggio. La regolarità del campionato di Serie A è ufficialmente minata, perché gli strascichi che questa sentenza avrà sul nostro calcio non sono visibili solo a chi, volutamente o meno, finge di non rinoscere la gravità di quanto accaduto oggi.

E adesso l’altra Italia, quella anti-juventina, esulterà, palesemente in malafede, sostenendo senza alcuna vergogna che ora sì, giustizia è stata fatta. Roba che se fosse accaduto il contrario avremmo visto assembramenti nelle varie piazze della penisola – nonostante le misure anti-Covid -, guerriglie urbane e perché no, visto che è già capitato in passato, interpellanze parlamentari. Si sarebbe parlato della “solita Juve” che manipola le regole a proprio piacimento, infiocchettando i vari discorsi con quel pizzico di qualunquismo e sentimento popolare che tanto piace alla frangia  più “terra terra” delle tifoserie avversarie… e anche ad alcuni addetti ai lavori.

Il regalo per le feste è arrivato, caro Napoli, e Babbo Natale (anzi, Babà Natale) è stato così  gentile da donarvi quel punticino che tanto vi serviva, nonostante non ve lo meritaste, perché no, non siete stati affatto buoni quest’anno.

Proprio così, un punto in più in classifica: gli altri tre, invece, gli azzurri dovranno conquistarseli sul campo dell’Allianz Stadium. Ammesso che questa volta si presentino.