Schick alla Juve: sarà prestito con obbligo di riscatto

schick prestito

Patrik Schick è ormai un calciatore della Juventus (LEGGI LA SCHEDA TECNICA). Ieri, il dg Beppe Marotta e il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, hanno trovato l’intesa a margine dell’incontro in Lega Calcio. Oggi, sia Tuttosport’ sia la ‘Gazzetta dello Sport’, riferiscono che l’intesa è stata trovata senza il pagamento della clausola rescissoria. Insomma, la Juve non pagherà 25 milioni cash al club blucerchiato.

Schick sarà bianconero con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Alla Samp andrà un anticipo in denaro e un conguaglio al riscatto, oltre al diritto su due prestiti provenienti dalla Juve. Si parla di due giocatori a scelta tra Orsolini, Favilli, Romagna e Mandragora. Durante i colloqui tra bianconeri e blucerchiati, si è fatto anche il nome di Rodrigo Bentancur, calciatore gradito a Giampaolo, ma da questo orecchio la Vecchia Signora non ci sente.

Schick è atteso a Torino nelle prossime ore per le visite mediche e la firma sul nuovo contratto che lo legherà alla Juve per i prossimi cinque anni. Dopo aver preso confidenza con il J Medical e la sede del club torinese, il centravanti ceco partirà con la sua nazionale Under 21 per partecipare agli Europei di Polonia dal 16 al 30 giugno.