Scamacca: la distanza colmabile tra Juventus e Sassuolo

I neroverdi chiedono 40 milioni, la Juve ne offre 30-35 e può mettere sul piatto contropartite tecniche

scamacca juventus sassuolo

Gianluca Scamacca è il primo obiettivo per l’attacco della Juventus, ma a gennaio l’affare è molto complicato. Più plausibile che Federico Cherubini imposti la trattativa ora per poi perfezionarla a giugno, in modo da evitare rialzi e aste al termine di questo campionato. In questa Serie A il 22enne centravanti capitolino ha messo insieme 19 presenze condite da 6 gol. Non proprio un bottino da bomber di razza, ma quanto basta per far aumentare il suo valore di mercato.

Scamacca: quanto offre la Juventus al Sassuolo

Dai 20 milioni dell’anno scorso, ora il Sassuolo ne chiede 40, ma la Juventus conta di abbassare le pretese di Giovanni Carnevali oltre a dilazionare il pagamento. Il precedente di Locatelli suggerisce che alla lunga una quadra le due società la possono trovare, ma i bianconeri partono da una valutazione di partenza di 30, massimo 35 milioni, secondo la Gazzetta dello Sport. Inoltre, nel caso del centrocampista, non si è riusciti ad inserire contropartite tecniche, mentre stavolta è un’opzione maggiormente percorribile. A fine stagione alla Juve rientreranno diversi calciatori prestati in Serie B (Fagioli, Zanimacchia, Ranocchia, Di Pardo etc.) che stanno facendo molto bene e potrebbero fare al caso del Sassuolo. Insomma, una piccola distanza ma colmabile separa attualmente Scamacca dalla maglia della Vecchia Signora.