in

Sarri-Juventus: può slittare tutto al 15 giugno

sarri juventus 15 giugno

Non sarà nemmeno oggi il giorno di Maurizio Sarri alla Juventus. Nonostante i numerosi annunci da parte dei giornali e delle tv più accreditate, non arriverà il comunicato ufficiale del Chelsea che libera il tecnico toscano e di conseguenza i bianconeri non potranno ancora metterlo sotto contratto. Lo conferma anche il direttore del Corriere dello Sport, Ivan Zazzaroni, che proprio da diversi giorni indicava come lunedì 10 giugno la data finale della firma di Sarri a Torino.

In realtà, dal giorno dopo la finale di Europa League sui quotidiani è stato un continuo di annunci e puntuali rinvii. Oggi l’ennesimo: “Sarri-Juve, loro non hanno fretta possono arrivare anche al 15 giugno. È una questione di relazioni da mantenere. Sarri è stata l’unica idea dopo l’esonero di Allegri”, puntualizza Zazzaroni durante la trasmissione radiofonica “Tutti convocati”. Insomma, quando lo stesso Corriere dello Sport faceva numerosi nomi per il dopo Allegri stavano scherzando, c’è sempre stato solo Sarri per Andrea Agnelli. E anche se c’è solo l’ex tecnico del Napoli si continua a rinviare, ora addirittura fino al 15 giugno. Per quale motivo?

Curiosamente, si tratta della data ultima dell’Uefa per annunciare ufficialmente le sanzioni al Manchester City di Pep Guardiola. Non è che aspettiamo fino a quel giorno e poi la Juventus annuncia un altro allenatore?