Sarri: “Emre Can e Bernardeschi via? Non mi risulta”

La conferenza stampa di Maurizio Sarri alla vigilia di Juventus-Roma, partita dei quarti di finale di Coppa Italia

maurizio sarri conferenza stampa juventus roma coppa italia

Maurizio Sarri non si fida di Fonseca e avvisa i suoi nella conferenza stampa alla vigilia del match dei quarti di Coppa Italia Juventus-Roma. «Ci aspetta una partita difficile. La Roma segna tanto in trasferta e subisce poco. È una squadra di ottimo livello. L’importante è rimanere ordinati ed equilibrati anche con diversi giocatori offensivi. Ancora però non ho deciso niente, nemmeno il modulo. È normale giocando così tante partite ravvicinate», ha spiegato subito il tecnico bianconeri rispondendo ai giornalisti presenti nella sala stampa dell’Allianz Stadium.

Sarri: “Solo palestra per Cuadrado”

La Juventus arriva a questa partita con un grosso problema terzini: De Sciglio e Alex Sandro sono out, Cuadrado è influenzato: rimane solo Danilo “sano”. «Cuadrado oggi era sfebbrato ma per precauzione ha lavorato in palestra. Alex Sandro ha un problema al muscolo trasverso, non è un danno grave. Entrambi sono da valutare». Quanto al turnover, Sarri si mette inevitabilmente sulla difensiva: «Non possiamo programmare la presenza di 5 o 6 giocatori in base agli impegni successivi. L’ottica è che ogni partita sia quella più importante. Ronaldo? Vediamo domani. Se lui sta bene può fare tre partite in una settimana. Non lo vedo come un grandissimo problema, se lui si sente nelle condizioni di poterlo fare. Adesso penso di sì, ma domattina voglio parlare con lui. Rabiot? È uscito dall’ultima partita con un paio di colpi abbastanza seri. Valutiamo domani. È un giocatore con qualità fisiche importanti, anche nel recupero tra una partita e l’altra. Danilo? È un giocatore affidabile, che difficilmente sbaglia la partita. È una figura di personalità, importante all’interno dello spogliatoio. Higuain? Lo vedo bene. Anche oggi in allenamento era molto vivo. Sta facendo un’ottima stagione e ha migliorato molto la capacità di giocare con la squadra».

La fragilità di Douglas Costa e il mercato

In campionato la Juventus ha vinto a Roma contro la squadra di Fonseca, ma dopo un buon inizio, i campioni d’Italia hanno sofferto per portare a casa i tre punti. Esattamente come la successiva gara con il Parma. «La Roma è una squadra forte, perciò è normale contro di loro avere dei momenti di sofferenza all’interno di una partita». Una battuta su Douglas Costa, che domani dovrebbe giocare di nuovo titolare dopo la partita con l’Udinese: «Difficile stabilire i carichi di lavoro per lui, è un giocatore fragile a livello muscolare. Sta ritrovando continuità di allenamento, ma non è ancora al massimo della condizione».

Chiudendo con il mercato, Sarri ha poi ribadito di non avere notizie sulle possibili partenze di Emre Can e Bernardeschi: per il tecnico della Juventus sono a disposizione, del mercato non vuole parlare.