Editoriali

Sarri dice le stesse cose di Allegri sul Var, ma non viene linciato: perché?

Maurizio Sarri
Scritto da Redazione JM

Anche Maurizio Sarri, tecnico del Napoli, non è convinto appieno dal Var: alla Gazzetta di oggi dice le stesse cose di Allegri, ma le reazioni sono diverse

Maurizio Sarri dice le stesse cose di Massimiliano Allegri sul Var, eppure la reazione dei media e degli stessi tifosi non è la stessa cui abbiamo assistito nei confronti del tecnico bianconero. È bastato, infatti, che Allegri sollevasse qualche dubbio sull’applicazione del Var, non sulla tecnologia in sé, per sollevare un polverone di polemiche. Ricordiamo cosa ha detto di specifico Allegri dopo la partita contro l’Atalanta: “È uno strumento importante – riporta la stesa Gazzetta – , ma se vogliamo far diventare il calcio uno sport che non è più sport continuiamo a usarla per episodi soggettivi. Allora a marzo, quando le partite varranno una stagione, dureranno dalle tre alle quattro ore. La Var deve essere usata per episodi oggettivi: se il fallo è dentro o fuori area, se è fuorigioco. Altrimenti vedrete che si finirà a mezzanotte. Se vogliamo che la gente stia di più allo stadio continuiamo a usarla così”.

Apriti cielo: Allegri e la Juventus si sono dovute difendere dagli attacchi provenienti a ogni dove, a partire dagli addetti ai lavori, finendo ai tifosi avversari e perfino alla Federbaseball. Eppure, il tecnico livornese ha subito sottolineato che “il var sia uno strumento importante”, ma che vada semplicemente “moderato”. “La Juve è l’unica squadra non vuole il Var”, “vogliono continuare a vincere grazie agli errori degli arbitri solo loro” sono i messaggi che sentiamo passare ormai da una settimana abbondante. Eppure, altri tecnici e presidenti si sono espressi in maniera più netta rispetto ad Allegri contro il Var: Cairo, presidente del Torino, ha parlato addirittura di “sottrazione di punti” dalla moviola in campo. Nessun putiferio.

Come nessun putiferio stanno generando le parole di Sarri rilasciate oggi alla Gazzetta: “Io sono dubbioso, toglie spontaneità ed entusiasmo. Segni, ma l’esultanza è più contenuta, perché non sai se il gol viene convalidato. Qualche errore viene evitato, ma è in fase di sperimentazione. Comunque, sarei per un uso molto moderato”. Non sono esattamente le stesse perplessità espresse da Allegri?

Semplici come Sarri e Allegri

P.S. Sempre oggi, le stesse cose sono state dette da Leonardo Semplici, tecnico della Spal: “Col Crotone ci sono stati episodi da VAR, invece non li hanno neppure presi in considerazione. Ecco, è questo che non comprendo ancora”. Strano che nessuno ne abbia ancora fatto un caso nazionale.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi