in

Sanchez, lunedì l’offerta Juve: resta in friuli fino ai preliminari di Champions

Lunedì prossimo sarà una giornata cruciale per i colori bianconeri, e non solo per le visite mediche e l’ufficializzazione di Michele Pazienza. La Juventus, infatti, entrerà ad inizio della prossima settimana nel negozio dell’Udinese: l’ad Beppe Marotta incontrerà i dirigenti friulani per parlare di Alexis Sanchez. Il cileno è inseguito da mezza Europa, ma tanto vale buttarsi, visto che Antonio Conte l’ha inserito in cima alla lista dello shopping. Al di là del talento già ampiamente espresso, il giocatore piace parecchio al tecnico leccese per la sua estrema duttilità tattica: secondo i piani, potrebbe essere schierato da seconda punta, o da esterno, nel temerario 4-2-4. I bianconeri proveranno a inserire nella trattativa contropartite tecniche, ma la strategia è già andata male all’Inter (e al Manchester). Per addolcire i Pozzo, la Juve ha in mente una mossa che l’Udinese gradirebbe molto, ovvero la possibilità di avere Alexis per i preliminari di Champions, visto che i bianconeri di Torino non faranno le coppe nella prossima stagione. Dai 35 milioni in su, comunque, la richiesta dei friulani: si proverà comunque, anche perché la stessa cifra, la Juve è pronta a spedirla a Madrid per prendere Sergio Aguero che proprio ieri ha confermato di aver pronte le valigie: “Capisco che l’Atletico Madrid sia contrariato dalla mia scelta – ha ripetuto ieri El Kun sul suo sito Web – ma chiedo che venga rispettata la mia volontà e il mio desiderio di andar via”. Concetto ribadito piuttosto chiaramente anche davanti alle tv appena sbarcato all’aeroporto di Buenos Aires, dove è atterrato per restare qualche giorno con la famiglia, in attesa della convocazione per la Coppa America. “Penso che le mie parole siano chiare: voglio andar via. Il giorno in cui ho rinnovato con l’Atletico avevo detto chiaramente al club che sarei potuto partire in qualsiasi momento. Tutto quello che posso dire è che il club sapeva che avrei fatto quella dichiarazione, è un falso problema. Ci sono molti club interessati a me. Per il momento posso solo dire che voglio andare via, nient’altro”.