Rugani in ritiro con la Juventus? L’agente possibilista

Il ritorno di Allegri potrebbe dare nuove chance a Daniele Rugani in maglia bianconera?

rugani juventus

Davide Torchia, agente di Daniele Rugani, ha parlato a Tuttosport del futuro del difensore toscano. Dopo i sei mesi di prestito al Rennes in cui ha collezionato solo due presenze, il ragazzo è rientrato in Italia grazie al Cagliari, con cui ha chiuso la stagione però da comprimario, con Semplici che lo ha relegato in panchina nelle ultime decisive gare per la salvezza. “Io mi fido dei numeri: Daniele ha giocato più di cento partite nella Juve – dichiara il suo procuratore – chi sostiene che sia stato una meteora si sbaglia di grosso. Non è facile arrivare così giovane in una squadra in cui la concorrenza nel suo reparto rispondeva ai nomi di Barzagli, Bonucci, Chiellini, Benatia… Se penso che deve ancora compiere 27 anni e ne ha accumulati 8 da calciatore di cui 5 in bianconero, beh, ha dato un buon contributo. Pure lui ha portato il suo mattoncino per la conquista dei cinque scudetti di fila: è qualcosa che resta negli annali”.

Rugani resta alla Juventus grazie ad Allegri?

Sotto contratto con la Juve fino al 2023, da giorni Rugani è tornato ad occupare la sua casa torinese e probabilmente potrebbe aver avuto qualche contatto con mister Allegri. “Lo conosce benissimo – aggiunge Torchia – sa quali siano i pregi e quali i difetti, ma è tutto il club a stimarlo. Lo considerano uno di loro, visto che Daniele è cresciuto lì: cominciò dalla Primavera, poi tornò ad Empoli e quindi entrò nella prima squadra della Juventus. Lo conoscono tutti a menadito, poi se dovremo fare determinate considerazioni e valutazioni sul futuro le faremo”.

In ritiro con i bianconeri poi si vedrà…

Insomma, il futuro di Rugani potrebbe essere ancora alla Juventus? “Il futuro dipende da tante variabili – replica l’agente del difensore – dalla direzione che prenderà il mercato, dai momenti. Intanto conta che i rapporti con la Juve siano molto sereni. Loro sanno che se Daniele potrà essere utile, lui ci sarà sempre, altrimenti nessun problema: valuteremo il percorso più adatto. Non c’è nulla di stabilito. In ritiro con Allegri? Non ci sarebbe nulla di strano, lui è un calciatore della Juventus a tutti gli effetti. Il mercato termina a fine agosto e tutto può accadere, anche perché andiamo incontro a una sessione in cui molte squadre faticheranno a smaltire i giocatori. Ci sono tanti fattori in gioco, non solo i costi. Se pensa che all’avvio della scorsa stagione, senza l’occasione Rennes, il ragazzo sarebbe anche rimasto….”, conclude.

Nei giorni scorsi sono circolate indiscrezioni sul suo possibile trasferimento al Bologna o al Torino, che sostanzialmente non lo costringerebbe nemmeno a cambiare città e abitazione. Al momento non sembrano esserci possibilità di rimanere alla Juve, ma gli incastri preventivati dalla nuova dirigenza non dovessero andare a buon fine, Rugani come quarto centrale della Vecchia Signora  starebbe così male?