Ronaldo sostituito non passa dalla panchina: cosa ha detto a Sarri?

CR7 ha anche lasciato lo stadio prima della fine della partita

ronaldo sostituzione juventus milan sarri

Grana Cristiano Ronaldo per la Juventus e Maurizio Sarri. Il portoghese è stato sostituito per la seconda volta consecutiva dal tecnico bianconero e non l’ha presa per niente bene. Se contro la Lokomotiv Mosca, infatti, il cinque volte pallone d’oro è uscito dal campo all’81’, contro il Milan il tecnico bianconero ha sostituito CR7 con Dybala già al 55’.

Ronaldo non è al top e si vede, Sarri con la sostituzione ha risolto la partita ed i tifosi sembrano essere tutti dalla parte dell’allenatore. Sta di fatto che al momento del cambio, l’ex Real Madrid ha dato il cinque a Dybala, ma si è involato verso gli spogliatoi senza passare dalla panchina e pronunciando una frase sembra in portoghese (fonte Sky) all’indirizzo dell’allenatore. Cosa abbia realmente detto, però, non è comprensibile dalle riprese televisive, perché il labiale è difficilmente interpretabile. Solo i dipendenti della Juventus presenti vicino alla panchina e all’imbocco del tunnel sembrano aver udito le parole di CR7.

Ronaldo via dallo stadio prima della fine di Juve-Milan

Sempre secondo quanto riferisce l’emittente satellitare, inoltre, Ronaldo non ha atteso nemmeno i compagni nello spogliatoio al termine della partita. Dopo aver fatto la doccia, infatti, CR7 è salito al bordo del suo bolide ed è corso a casa dalla famiglia. Durante le interviste il numero 7 della Juventus ripete sempre di anteporre il bene della squadra a quello personale. Da questo atteggiamento non si direbbe.