Ronaldo in ritiro con la Juventus il 25 luglio: rinnovo “stile Messi”?

CR7 resta e “raddoppia”: un anno in più alla Juventus, ma deve ridursi l’ingaggio

ronaldo juventus 25 luglio

Cristiano Ronaldo resta e raddoppia: il numero 7 della Juventus ha ancora a disposizione 9 giorni di vacanza, poi dal 25 luglio sarà a disposizione del nuovo (vecchio) mister Massimiliano Allegri. Dopo mesi e mesi di voci sul possibile addio, CR7 non ha alcuna intenzione di lasciare Torino e la Vecchia Signora. Le ultime voci lo danno già bello carico e desideroso innanzitutto di riprendersi lo scudetto dopo il quarto posto dell’ultima stagione, ma c’è in lui anche la voglia di tentare una nuova scalata alla Champions League dopo le ultime due uscite al primo turno ad eliminazione diretta.

Ronaldo pensa solo al campo

Una volta rientrato a Torino, Ronaldo si tufferà – come sempre – anima e corpo sul lavoro, mentre al suo agente Jorge Mendes spetterà il campo di occuparsi delle sue priorità fuori dal campo. E al momento, sembra proprio che l’obiettivo sia quello di prolungare con la Juventus. Un’industria come quella di CR7 difficilmente si può spostare oggi in un altro club. Lo si è visto anche con Lionel Messi, rimasto per due settimane svincolato prima di trovare l’accordo con il Barcellona dimezzandosi lo stipendio.

La Juventus tratterà con Mendes

Qualcosa di molto simile potrebbe accadere alla Juventus con Ronaldo che prolungherebbe fino al 2023 ad ingaggio dimezzato, circa 15-16 milioni. Una soluzione che finanziariamente potrebbe stare bene a tutti, ma non sarà immediata, poiché la Juve ha in corso un aumento di capitale che sarà completato a settembre e i cui effetti sui conti ci saranno a partire da inizio 2022.