Ronaldo resta alla Juventus e accetta la nuova “gestione”

Smentite le voci circolate ieri, CR7 ha deciso di rimanere a Torino

ronaldo resta juventus gestione

Si sgonfia in meno di 24 ore il caso Cristiano Ronaldo montato ieri a ridosso di Udinese-Juventus. Il portoghese è partito dalla panchina alimentando nuove voci sul suo possibile addio alla Vecchia Signora. In particolare, Fabrizio Romano di Sky Sport ha riferito di una richiesta espressa da parte di CR7: il numero 7 bianconero avrebbe chiesto di partire dalla panchina per poter continuare con meno pressioni la ricerca di una nuova squadra negli ultimi giorni di mercato.

Ronaldo: le smentite di Nedved e Allegri

La voce è stata smentita seccamente sia da Pavel Nedved poco prima della partita, sia da Massimiliano Allegri al termine della gara. Ronaldo è partito dalla panchina per scelta tecnica, dopo aver valutato con lo stesso calciatore il lavoro svolto negli ultimi giorni. Nella giornata di oggi, poi, la stessa Sky Sport fa il punto sulla situazione di CR7 smentendo le indiscrezioni del suo giornalista di ieri. Ronaldo non ha comunicato alla Juve di voler andare via e la società bianconera non ha ricevuto richieste per il suo cartellino. Si andrà avanti fino alla naturale scadenza del contratto.

CR7 resta alla Juventus

Ieri, del resto, i segnali dal diretto interessato sono stati più che incoraggianti. Dalla panchina l’ex Real Madrid ha incitato i compagni, dato indicazioni a Bernardeschi al momento del cooling break e quando è entrato ha anche dato il suo contributo. L’esultanza al gol, poi annullato per fuorigioco millimetrico, con tanto di maglia levata e ammonizione, sono tutto fuorché espressione di uno che vuole andare via, nonostante i segnali siano quelli di una maggiore gestione delle sue risorse, con qualche panchina in più rispetto al passato.