Interviste

Ronaldo: “Stanchi dopo la Champions, ma siamo una grande squadra”

ronaldo empoli-juventus 1-2

Ronaldo è stato il protagonista assoluto della vittoria ottenuta oggi dalla Juventus ad Empoli: il portoghese difende i compagni per la prestazione negativa

Cristiano Ronaldo ha messo a segno una doppietta oggi in Empoli-Juventus: il portoghese ha realizzato un calcio di rigore e poi messo a segno un’altra rete di pregevole fattura con un bolide dalla distanza. Non è stata una grande Juve dopo l’ottima prestazione dell’Old Trafford, ma CR7 giustifica i suoi compagni: “Partita complicata – ammette ai microfoni di Sky Sport – , sappiamo che era una partita difficile. Dopo la Champions League eravamo stanchi, siamo migliorati nel secondo tempo, abbiamo meritato la vittoria. Oggi – insiste Ronaldo – abbiamo dimostrato di essere una grande squadra. Il secondo gol? È stata un’azione molto rapida, non me lo ricordo bene. Ero fiducioso, ci ho provato e ne è uscito un gran gol”.

Empoli-Juventus 1-2 | Allegri

Massimiliano Allegri non è contento per la prestazione, ma sottolinea il grande cammino fatto fin qui della Juventus: “La squadra fino ad oggi ha vinto dodici partite e pareggiata uno – ha dichiarato l’allenatore bianconero a Sky – . Oggi aveva iniziato bene, poi dopo i primi dieci minuti sembrava facile arrivare lì, nella loro area, abbiamo allentato la presa, abbiamo diminuito la velocità di passaggio e preso qualche loro ripartenza. Nella ripresa invece ci siamo sistemati meglio, e abbiamo vinto meritatamente la partita. È difficile giocare contro l’Empoli perché hanno due trequartisti ed una punta – ha aggiunto Massimiliano Allegri -. Abbiamo preso gol sull’unico tiro in porta subito. La squadra è entrata con un piglio diverso nella ripresa. Complimenti all’Empoli per la loro prestazione complessiva. Alla fine sono andato via perché mancavano cinque secondi, c’era una punizione e potevamo a quel punto vincere o pareggiare. La gestione della palla? I ragazzi sono stati bravi, alcune volte serve però maggiore dinamicità. Nella ripresa siamo venuti fuori perché chi ha sempre giocato ha smaltito le fatiche delle partite precedenti”.

Alla seconda rete di Cristiano Ronaldo, Allegri ha dato il cinque al portoghese, segno che tra i due il rapporto sia ottimo: “Il gol di Cristiano Ronaldo? Ai bambini inutile stare a spiegare cosa devono fare. Basta che guardino i giocatori che fanno le giocate come lui. Bisogna fare le cose semplici. La teoria nella vita non conta niente. Il gioco del calcio – conclude – è semplice perché è un gioco di conoscenza”.

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi