Ronaldo: “Futuro alla Juve? Quello che verrà sarà il meglio”

CR7 rimane criptico in conferenza stampa alla vigilia di Ungheria-Portogallo

ronaldo futuro Juve

Cristiano Ronaldo ha parlato alla vigilia di Ungheria-Portogallo, la gara del suo debutto ad Euro 2020. Inevitabile che i giornalisti presenti gli facessero delle domande sul suo futuro e per la prima volta CR7 ammette di non aver ancora deciso quale sarà la sua prossima destinazione. “Il mio futuro alla Juve o altrove? Ho giocato al massimo per anni, questo non mi influenzerà all’Europeo, ho 36 anni ora. Quello che verrà, sarà il meglio”, sottolinea il cinque volte pallone d’oro.

Ronaldo: “Ruolo? L’importante è che vinca la squadra”

Soprattutto da quando è a Torino si è discusso molto sulla posizione in campo di Ronaldo: Sarri ha provato a schierarlo da prima punta, Pirlo ci è riuscito in parte. Il diretto interessato sottolinea di non essere legato ad una posizione particolare. “Mi sento a mio agio a giocare davanti come sempre, a sinistra, a destra, al centro, dietro – prosegue – ovunque sia meglio aiutare la squadra a vincere. Per me la posizione non è importante. È importante che la squadra vinca. Qualsiasi posizione mi va bene, l’importante è vincere e aiutare la squadra”.

Euro 2020 sarà la quinta partecipazione di Cristiano ad una fase finale degli Europei, un altro dei suoi infiniti record: “Un buon record, ma un record migliore sarebbe vincere l’Europeo due volte di seguito. La squadra sta facendo molto bene, stiamo lavorando bene dal 27 maggio. La squadra è preparata, quello che desidero di più è domani”.

CR7 tra PSG e United?

Insomma, dopo tante indiscrezioni, c’è finalmente una dichiarazione ufficiale di Ronaldo sul suo futuro. Il portoghese rimane criptico e non commenta le voci relative a Manchester United e Paris Saint Germain. La risposta la conosceremo solo dopo la fine della sua avventura agli Europei, anche se è probabile che la Juve sappia già tutto e che stia lavorando comunque per la composizione della nuova rosa.