Romero riscattato dall’Atalanta: minusvalenza per la Juventus

La cessione definitiva del difensore argentino, destinato al Tottenham, genera un effetto negativo sui conti della Juve

romero riscatto atalanta minusvalenza juventus

Cristian Romero è da oggi un calciatore dell’Atalanta a titolo definitivo, anche se è destinato ad essere subito girato al Tottenham. L’annuncio del riscatto arriva direttamente dalla Juventus, che lo aveva ceduto alla società bergamasca con la formula del prestito biennale (2 milioni più 2) e riscatto fissato a 16 milioni. Per effetto del riscatto anticipato di un anno, la Juve genera sul bilancio 2020-2021 una minusvalenza da 4,8 milioni di euro. Di seguito il comunicato.

Romero tutto dell’Atalanta, minusvalenza Juve

“Juventus Football Club S.p.A. – si legge nella nota – comunica che la società Atalanta B.C. S.p.A., a seguito dell’accordo sottoscritto il 5 settembre 2020, ha esercitato il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Cristian Romero per un corrispettivo di € 16 milioni, pagabile in tre esercizi.

Tale operazione genera un effetto economico negativo sull’esercizio 2020/2021 pari a € 4,8 milioni, per effetto dell’adeguamento del valore netto contabile del calciatore”.