Romero nessun rimpianto: “Ho fatto bene a lasciare la Juventus”

Il difensore argentino ringrazia Gasperini per la sua crescita all’Atalanta

romero juventus

Anche ieri sera contro il Real Madrid è stato uno dei migliori in campo e Cristian Romero rischia ora di diventare un rimpianto per la Juventus. Il difensore argentino, 22 anni, è stato ceduto a settembre all’Atalanta con la formula del prestito biennale per 2 milioni di euro e altrettanti di bonus, con riscatto per i bergamaschi fissato a 16 milioni di euro. A spingere la Juve verso questa operazione la presenza in rosa di giovani come Demiral e de Ligt, ritenuti sufficienti per dare il cambio generazionale a Bonucci e Chiellini. Inoltre, Romero non veniva proprio da un’ottima stagione col Genoa.

Sta di fatto che la cura Gasperini ha letteralmente trasformato il calciatore, che quest’anno si sta confermando un difensore solido, bravo sia in marcatura sia in impostazione. Insomma, il suo valore è già nettamente superiore, ma la Dea potrà riscattarlo per una cifra tutt’altro che proibitiva. Il diretto interessato, solo qualche giorno fa ha parlato della sua posizione a El Pais ed è parso tutt’altro che dispiaciuto di aver lasciato Torino.

Romero: “Il mio livello merito di Gasperini”

“La miglior scelta per la mia carriera è stata quella di non restare alla Juventus e di andare in prestito all’Atalanta – le sue parole al quotidiano spagnolo – La Juve è un grande club e ho pensato che in una rosa con tanti giocatori forti non avrei avuto possibilità. Il mio livello attuale è merito del lavoro di Gasperini”.