Interviste Serie A

Conte: “Fatto un passo indietro”

Scritto da Redazione JM

conte-conferenza-celticAntonio Conte aveva messo in guardia i suoi: guai a dare per morta la Roma. E poi c’erano tre impegni in una settimana che avevano fatto suonare il campanello d’allarme in casa Juve: “L’ho detto prima di giocare contro la Fiorentina: giocare tre partite in una settimana non mi faceva piacere – dice il tecnico bianconero al termine di Roma-Juventus -. Abbiamo pagato la stanchezza e un giorno di riposo in più ci sarebbe servito. Mi auguro in futuro, quando si farà il calendario, che ci sia un po’ più di rispetto per una formazione che sta portando avanti l’Italia in Europa. Questa comunque è l’unica scusante che posso dare oggi, perché oggi non abbiamo giocato di squadra e quand’è così ci può battere chiunque. Oggi abbiamo fatto un passo indietro e mi auguro che ci serva di lezione”.\r\n\r\nUn passo indietro dal punto di vista del gioco, ma anche da quello fisico: il poco turn over ha sicuramente influito sul risultato. “Oggi ho chiesto ai giocatori che mi dicessero chi non se la sentiva e nessuno si è tirato indietro – ha spiegato ancora Conte ai microfoni di ‘Sky Sport’ – Il campo ha dato una risposta diversa e la squadra non mi è piaciuta. Se non facciamo quanto proviamo in allenamento, se non suoniamo lo spartito, alla fine stoniamo tutti. Basti vedere che Asamoah è stato un mese e mezzo con la sua Nazionale e oggi sembrava un pesce fuor d’acqua. Questo fa capire l’importanza del lavoro”.\r\n\r\n[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=_Xvn8cQ1or8[/youtube]

6 Commenti

  • Ora Conte sa che ” non deve fidarsi della parola dei giocatori per quel che riguarda lo stato fisico”, anche questa è una lezione per lui che evidentemente ragiona come quando in campo ci andava lui, e Antonio preparato lo era sempre. Ora gambe in spalla, ci si riposi un paio di giorni e si riparte, piangersi addosso non serve a nulla. Forza JUVE FOREVER

  • Un’altra lezione di maturità per Conte…la prossima volta saprà bene cosa fare. \r\nEd il lavoro è fondamentale…ora, il necessario riposo e, poi, al lavoro per le prossime partite.

  • non capisco c è qualcosa che non va che significa che ha chiesto ai giocatori chi se la sentiva di giocare è l’allenatore che deve capire chi è in forma o no il problema è che neanche lui crede in molti giocatori o si incaponisce nel non schierarne alcuni quagliarella e giaccherini non giocano mai si insiste su giovinco che non è mai decisivo non capisco

  • Evidentemente qualcuno era sicuro che la juve non sarebbe andata oltre in champions, e ora attacatevi tutti al tram gufi della malora xkè la coppa la porteremo a casa forza juveeeeee.

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi