Rivoluzione Juve: ora solo 7 sono sicuri di restare

Due terzi dell’attuale rosa bianconera non sarebbe ritenuta indispensabile, ma non si può cambiare così tanto in un solo mercato

rivoluzione juve 7 restano

Anche se il vertice di stamane alla Continassa è stato smentito ufficiosamente, per la Juventus si prospetta una rivoluzione a fine campionato. Ne parla l’edizione odierna di Tuttosport, secondo cui sono solo 7 i calciatori dell’attuale rosa sicuri di rimanere. Si tratta di Chiesa, De Ligt, Kulusevski, McKennie, Arthur, Danilo e Bonucci, mentre per gli altri 2/3 della rosa il futuro è tutto da scrivere, anche se ovviamente è davvero difficile ipotizzare qualcosa come 14-15 cambi in una sola sessione di mercato.

Rivoluzione Juve: chi va e chi è in bilico

Buffon e Chiellini devono sciogliere ancora le riserve sul loro futuro, ma entrambi sono molto meno sicuri di restare rispetto ai mesi scorsi. Tra i sicuri partenti ci sono Alex Sandro e Ramsey, mentre per tutti gli altri si ascolteranno eventuali proposte, anche se in tempi di pandemia non ci si potrà aspettare la luna. In difesa è in bilico Demiral, che già nella sessione invernale di mercato si è lamentato delle poche garanzie di impiego. A centrocampo, invece, si ascolteranno eventuali acquirenti per Bentancur e Rabiot, mentre in avanti è tutto da definire il ruolo futuro di Dybala.

Ronaldo? Decide solo lui

Il destino di Morata, invece, che sembrava uno dei sicuri confermati, ora non è più così saldo e potrebbe essere legato alla conferma o meno sulla panchina di Andrea Pirlo. Cristiano Ronaldo merita un discorso a parte: il portoghese è di solito lui a decidere gli eventi, ragion per cui la sua permanenza o meno dipenderà dalla sua reazione al nuovo progetto che gli prospetterà la società.