Rimborsi biglietti e abbonamenti: anche la Juve nel mirino dell’Antitrust

Clausole vessatorie nell’acquisto di biglietti e abbonamenti, 9 i club di Serie A coinvolti

rimborsi biglietti abbonamenti juventus antitrust

Sono in tutto 9 i club di Serie A finiti nel mirino dell’Antitrust e tra questi anche la Juventus: sotto la lente di ingrandimento le clausole di rimborso dell’abbonamento e del singolo ticket. L’emergenza coronavirus ha svuotato gli stadi, ma lo scorso anno ci sono state centinaia di migliaia di tifosi che avevano comunque sottoscritto abbonamenti e acquistato biglietti per partite cui poi non hanno potuto assistere. Sulal questione è intervenuta anche l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che ha concluso nove procedimenti istruttori indirizzati ad altrettanti club che avrebbero adottato clausole vessatorie nei confronti dei propri clienti.

Clausole vessatorie nei confronti dei tifosi da parte della Juve

L’Antitrust, nello specifico, ha accertato la vessatorietà di alcune clausole adottate da Juventus, Atalanta, Genoa, Inter, Roma e Lazio nelle condizioni contrattuali per l’acquisto di biglietti e abbonamenti. Nonostante il club di Andrea Agnelli si sia prodigato tramite voucher per risarcire i propri sostenitori, secondo il Garante del mercato ciò non basta. Più lievi, invece, le posizioni di Cagliari, Milan e Udinese, ma tutte hanno l’obbligo di pubblicare sui propri siti ufficiali un estratto dei provvedimenti.