Ricavi Champions League 2021-2022: quanto incasserà la Juventus

La Juve è l’italia che può incassare di più dalla partecipazione alla prossima Champions League

ricavi champions league juventus 2021-2022

Quanto incasserà la Juventus dalla Champions League 2021-2022? A fare i conti in tasca al club bianconero è l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, che si sofferma in generale su tutti e quattro i club che parteciperanno alla competizione europea regina. Secondo la rosea, sulla base dei parametri stabiliti dall’Uefa, la Juve è la società che può puntare all’incasso totale più alto, ovvero 125 milioni di euro vincendo tutte e 6 le partite del gruppo. Milan e Inter possono invece arrivare al massimo a 118, mentre l’Atalanta a 94 milioni.

Champions League: Juve 6.a per “curriculum”

Sulla base del “curriculum” storico-decennale, il Real Madrid che è attualmente primo in classifica incasserà 36,4 milioni, mentre l’ultima formazione nella graduatoria dello storico ne prenderà solo 1,14. La Juve, in questo caso è sesta e può vantare 30,4 milioni di euro praticamente già in cassa. Anche per la prossima edizione della Champions, l’incasso minimo derivante dalla sola partecipazione al torneo sarà di 15,64 milioni di euro per la Vecchia Signora.

L’incasso minimo per la Vecchia Signora

Quanto al market pool, però, quest’anno il club bianconero incasserà di meno, perché questa voce viene elargita in parte per il numero di partite giocate nella competizione 2021-2022 e in parte per il piazzamento in campionato nella passata stagione. In questo caso, le percentuali saranno così ripartite: Inter 40%, Milan 30%, Atalanta 20% e Juventus 10%. Secondo quanto calcolato da Calcio e Finanza, alla fine del girone, nella peggiore delle ipotesi la Juve sarà comunque l’italiana che avrà guadagnato di più, ovvero 46,339, contro i circa 32 milioni del Milan, i 31 dell’Inter e i 18 dell’Atalanta.