Calciomercato Juventus

Ramsey: il rischio è di arrivare alla Juve “troppo” riposato, ecco perché

ramsey juventus

Dopo l’annuncio ufficiale del trasferimento alla Juventus da luglio prossimo, Aaron Ramsey rischia di giocare con il contagocce fino a fine stagione

Aaron Ramsey (assieme a Mesut Ozil) è stato escluso dal tecnico dell’Arsenal, Unai Emery, dalla sfida di Europa League poi persa contro il Bate Borisov. L’esclusione era nell’aria e ora a preoccuparsi deve essere anche la Juventus. Sì, perché dopo l’annuncio ufficiale del trasferimento in bianconero a partire dal 1° luglio, il 28enne centrocampista gallese rischia di giocare poco con i Gunners da qui a fine stagione. In attesa di rinforzi dal prossimo mercato estivo, fanno sapere in Inghilterra, Emery proverà nelle prossime settimane nuovi assetti a centrocampo per prepararsi alla stagione 2019-2020.

AARON RAMSEY > LA SCHEDA TECNICA

Una soluzione un po’ rischiosa, insomma, ma per certi versi comprensibile: Ramsey sarebbe escluso per inserire già da ora elementi che il prossimo anno dovrebbero giocare con maggiore continuità. In questo caso, la Juventus si ritroverebbe nel prossimo ritiro estivo un giocatore maggiormente riposato, ma che avrebbe a quel punto bisogno di più gare per entrare in forma.

Rush: “Juve prima scelta di Ramsey”

Intanto, al Corriere di Torino, l’ex juventino Ian Rush ha parlato proprio del passaggio in bianconero del suo connazionale: “Abbiamo parlato un paio di settimane fa, è sempre stato convinto della scelta perché vuole vincere trofei. La Juve – continua l’ex centravanti – è sempre stata la sua prima scelta per questo, crede che qui abbia più possibilità di vincere rispetto alle altre. Perchè l’Arsenal l’ha lasciato partire a parametro zero? È una cosa che davvero non riesco a capire, ma non è mai stato nei piani di Emery. Tatticamente, è un calciatore offensivo mentre l’Arsenal in questa stagione gioca soprattutto con centrocampisti difensivi. Ma è una decisione strana”.