Ramsey non molla la Juventus: sarà in ritiro con la squadra

Secondo Sky Sports UK, il centrocampista gallese non vede l’ora di mettersi al lavoro con Allegri

ramsey juventus

Aaron Ramsey non ha alcuna intenzione di lasciare la Juventus. Anzi, il suo primo obiettivo è quello di rimanere in bianconero fino al termine del suo contratto, che ricordiamo scadrà nel 2023. Lo riferisce Sky Sports UK, contrapponendosi sostanzialmente alle indiscrezioni provenienti dall’Italia secondo cui la dirigenza della Vecchia Signora gli avrebbe già comunicato di non rientrare più nei piani. Ramsey, che era stato tesserato a parametro zero prima che Massimiliano Allegri fosse sostituito, vorrebbe essere allenato proprio dal tecnico livornese.

Ramsey vuole lavorare con Allegri

Insomma, dopo le vacanze di cui godrà per via degli Europei, il gallese si presenterà regolarmente in ritiro e si metterà a disposizione del nuovo allenatore. Poi, eventualmente, si deciderà il da farsi: da tempo si dice che potrebbe tornare in Inghilterra con Arsenal, Crystal Palace, West Ham ed Everton sulle sue tracce. Il nodo è principalmente il suo ingaggio da 7 milioni euro netti, che rende difficile una cessione e spingerebbe piuttosto per una rescissione.

La Juventus sacrifica qualche elemento “utile”?

Certo è che se non partisse nemmeno Ramsey, la Juventus si troverebbe a dover vendere un elemento utile ma che ha mercato per fare posto a Locatelli. Il rischio è che alla fine parta Weston McKennie, che si è messo in mostra vincendo la Nations League americana e conquistando anche il titolo di miglior giocatore della competizione.