Ramsey: “Col Galles riesco a giocare tante partite di fila”

Dal ritiro della nazionale gallese critiche indirette alla Juventus dal suo centrocampista

ramsey galles

Aaron Ramsey, esperto centrocampista gallese, ribadisce un concetto già espresso qualche mese fa: quando va in nazionale riesce a giocare con più continuità poiché ci sono metodi atletici differenti. Reduce da diversi infortuni muscolari in questa prima parte della stagione, Ramsey ha parlato oggi dal ritiro del Galles e indirettamente non sono belle parole per la Juventus e suoi staff atletici e medici. “La filosofia di allenamento e i metodi di lavoro qui sono diversi rispetto al mio club (la Juve, ndr) – esordisce – Ci sono tante persone che si prendono cura di me da doversi anni, quindi sanno come tirar fuori il meglio da me e permettermi di giocare tante gare di fila, come ho dimostrato agli Europei. Sono capace di farlo e di produrre buone prestazioni”.

Ramsey: “Ho bisogno di recuperi più lunghi”

Rientrato contro la Sampdoria per uno spezzone di gara, Ramsey si è nuovamente fatto male in maglia bianconera, sparendo dalla circolazione. Sarri, Pirlo e allegri: con tre allenatori diversi e tre staff atletici diversi, la sostanza non è mai cambiata, il gallese è a disposizione molto di rado. “Mi sento bene e pronto a giocare – annuncia – Poiché i miei risultati nelle partite sono piuttosto alti, forse ho bisogno di un po’ più di riposo e recupero durante la settimana piuttosto che stare sull’erba per un lungo periodo di tempo e portare più fatica nelle partite. Il recupero è una parte importante per me. Sono solo entusiasta di essere di nuovo coinvolto e spero di poter fare la mia parte”.