Pogba: lo United chiede 145 milioni, missione impossibile per la Juve

Oltre al costo del cartellino, c’è anche l’ingaggio fuori dai nuovi parametri della Juventus

pogba juve missione impossibile

I tabloid britannici fanno oggi il punto sul futuro di Paul Pogba, ma stando alle cifre che circolano, per la Juventus sarà letteralmente impossibile riportarlo a casa. Il Daily Star scrive oggi che il futuro del 27enne campione del mondo francese sia lontano da Manchester, ma lo United non intende fare sconti a nessuno. I bianconeri e il Real Madrid sono gli unici club al momento che si sarebbero mossi concretamente anche per via del gradimento del “Polpo”, ma in entrambi i casi non c’è la volontà di fare il passo più lungo della gamba.

Pogba: servono 145 milioni per il cartellino

Nonostante l’espressa richiesta di Zinedine Zidane, Florentino Perez avrebbe detto no a spese folli nel mercato estivo 2020. Allo stato attuale delle cose è mission impossibile anche per la Juve di Andrea Agnelli. Innanzitutto per la richiesta del Manchester United, che valuta il cartellino 145 milioni di euro. La Vecchia Signora vorrebbe inserire nell’affare qualche contropartita (Douglas Costa, Rabiot), ma la posizione dei Red Devils è quella di incassare soprattutto cash.

Il tetto ingaggi secondo ostacolo

Inoltre, c’è da fare i conti con lo stipendio di Pogba, che è attualmente di circa 16 milioni netti l’anno e la Juve sta cercando in tutti i modi di abbassare il monte ingaggi. Il nuovo tetto salariale è stato fissato sui 9 milioni lordi, ovvero 6 netti al massimo. Anche con la mediazione di Mino Raiola, è praticamente impossibile che il francese accetti di rinunciare a quasi due terzi dello stipendio.