Pogba-Juventus: pronta una contropartita, ma a gennaio è impossibile

La Juventus pensa al ritorno di Paul Pogba per la prossima stagione, allo United non solo soldi

pogba juventus giugno 2020

Dall’Inghilterra giungono insistenti voci sul possibile ritorno di Paul Pogba alla Juventus. Ne parlano oggi il Daily Star e il The Sun, che forniscono anche dettagli relativi a cifre e contropartite. Inutile però fare voli pindarici, se il “Polpo” tornerà a Torio, non lo farà di certo in questa sessione di calciomercato. Si tratta di un’operazione imponente, infatti, di quelle che la Juve non effettua a metà stagione. Il Manchester United avrebbe abbassato le pretese rispetto alle richieste estive, scendendo da 170 a 100 milioni per il cartellino, cui però si devono aggiungere i soldi necessari per il mega stipendio da circa 20 milioni di euro.

Pogba-Juventus: Rabiot sacrificato?

Alla Juventus servirà tutta la diplomazia di Mino Raiola per riportare a casa Pogba, ma pare che i bianconeri si siano mossi già con una contropartita. Allo United sarebbe stato proposto Adrien Rabiot, centrocampista che la Juve ha tesserato a parametro zero in estate e che è valutato circa 30 milioni. Ovviamente, la valutazione definitiva dell’ex PSG dipenderà dalle prestazioni della seconda metà della stagione e solo allora si capirà quanto potrebbe far risparmiare alla Vecchia Signora sul costo del cartellino di Pogba.

Emre Can non si muove a gennaio

A gennaio è praticamente impossibile, perché oltre ad essere un’operazione onerosa, presupporrebbe non una ma ben due uscite a centrocampo, ovvero quella di Emre Can e di un centrocampista attualmente in lista Uefa. L’idea dio Fabio Paratici è invece quella di arrivare a fine campionato con questa rosa, con il tedesco che, tolto dal mercato, potrebbe prendere il posto del connazionale Khedira nelle partite di Champions League ad eliminazione diretta.