Pjanic spinge per tornare alla Juve: la posizione dei bianconeri

Il centrocampista bosniaco del Barcellona ha un solo obiettivo: tornare alla corte di Allegri

pjanic juventus ritorno

Ancora nulla di fatto tra Juventus e Sassuolo per Manuel Locatelli (nessun accordo nell’ultimo vertice di ieri), ragion per cui il nome di Miralem Pjanic continua a rimanere in auge. A parlarne a Tuttosport è stato oggi Ariedo Braida, ex ds del Milan e del Barcellona, che ha rivelato: “L’ho incrociato 3-4 giorni fa a Barcellona, dove sono stato per questioni personali. Ci siamo visti per caso vicino al Camp Nou – puntualizza – e abbiamo parlato. Pjanic vorrebbe tornare alla Juventus. Di sicuro Allegri lo conosce meglio di tutti”.  

Pjanic spinge da mesi per tornare alla Juve

Non proprio una novità, a dire il vero, perché da mesi il 31enne centrocampista bosniaco (che non occuperebbe uno slot da extracomunitario perché ha passaporto lussemburghese) sta facendo di tutto per tornare a Torino. Ceduto nello scambio con Arthur, Pjanic è impegnato da mesi in una campagna di pressione impressionante tra chiamate ai suoi ex compagni e al suo ex tecnico, passando per post social che spesso coinvolgono anche il figlio, innamoratissimo della maglia bianconera.

La posizione del club bianconero

La posizione della Juventus è chiara: Allegri lo riaccoglierebbe, ma si dovrebbero incastrare delle situazioni in uscita. Innanzitutto il bosniaco dovrebbe tagliarsi della metà l’attuale ingaggio da 8,5 milioni, inoltre il Barcellona dovrebbe darlo con una formula conveniente (prestito). Inoltre, già l’eventuale arrivo di Manuel Locatelli implicherebbe l’estromissione dalla lista Uefa di Aaron Ramsey, per il quale al momento non ci sono offerte concrete. Se dovesse arrivare anche Pjanic dovrebbero uscirne due (Arthur il principale indiziato) con la Vecchia Signora che terrebbe qualcosa come 26 milioni lordi di stipendi fuori dall’Europa e con la prospettiva di non vedere in campo quasi mai nemmeno in campionato.

Cambierebbe qualcosa in caso ci fossero delle cessioni, ma al momento è tutto fermo e nessuno sembra voler andare via da Torino. Alla Juve si sta bene, si guadagna tanto e trovare un altro club che paghi certi stipendi non è affatto semplice.