Pjanic, occhio al giallo: se ammonito salta Tottenham-Juve

© foto www.imagephotoagency.it

Miralem Pjanic è l’unico calciatore della Juventus che questa sera contro il Tottenham dovrà stare attento a non ricevere un cartellino giallo. Il bosniaco è infatti diffidato e qualora fosse ammonito, salterebbe il ritorno in programma a Wembley. Nessun condizionamento, però, per Massimiliano Allegri, che gli ha consegnato anche per l’andata degli ottavi di Champions League le chiavi del centrocampo. Pjanic agirà davanti la difesa, con Khedira e uno tra Bentancur o Sturaro a supporto, nella speranza che non si lasci andare a qualche fallo inutile in zone non propriamente nevralgiche del campo.

Per il resto, sono in 8 i bianconeri che hanno rimediato solo una ammonizione fin qui in Champions: si tratta di Rodrigo Bentancur, Andrea Barzagli, Giorgio Chiellini, Stefano Sturaro, Juan Cuadrado, Mario Mandzukic, Alex Sandro e Medhi Benatia, cui si deve aggiungere il giovane Fabrizio Caligara (nel frattempo passato al Cagliari), che ha preso il giallo nella notte di Barcellona, durante la gara di andata della fase a gironi. Insomma, solo Pjanic rappresenta un potenziale pericolo per i bianconeri, che in vista del ritorno dovrebbero recuperare diversi elementi, tra cui il francese Blaise Matuidi. Meglio, comunque evitare rischi inutili, anche per l’ex giallorosso non sarà l’unica partita in cui dovrà trattenersi.

Anche nella partita di ritorno e nel caso di superamento del turno, ai quarti di finale, Pjanic dovrà stare attento, poiché solo a partire dalle semifinali di Champions League il conteggio delle ammonizioni si azzera. Meglio, dunque, evitare falli inutili o proteste contro il tedesco Brych, avvocato particolarmente sensibile alle repliche dei giocatori.