Pjanic chiama la Juve: vuole tornare a tutti i costi ma…

L’entourage del centrocampista bosniaco in pressing sulla dirigenza della Juventus per tornare

pjanic juve pressing

Continua il pressing serrato di Miralem Pjanic nei confronti della Juventus. Il 31enne centrocampista bosniaco, che ha anche passaporto lussemburghese, quindi è comunitario, sta spingendo per tornare a Torino. I contatti personali con ex compagni, tecnico e vecchi amici sono serrati, ma secondo quanto riferisce Romeo Agresti di Goal.com, nelle ultime ore ci sarebbe stato un contatto anche tra l’entourage di Pjanic e la dirigenza bianconera per dare un’accelerata.

Pjanic chiama, Locatelli la priorità della Juve

La priorità della Vecchia Signora in questo momento è rappresentata da Manuel Locatelli, per il quale ci sarà un nuovo contatto col Sassuolo nella giornata di domani. C’è grande fiducia a Torino sull’ingaggio del centrocampista della nazionale italiana, che a questo punto spingerebbe fuori dalla lista Uefa il brasiliano Arthur, fermo ai box fino a fine ottobre. Quanto a Pjanic, premesso che il Barcellona lo dovrebbe dare in prestito e lui ridursi l’ingaggio attuale da 8,5 milioni di euro, il suo arrivo presupporrebbe una partenza in mediana.

Allegri e il ruolo di Ramsey

Aaron Ramsey sembra essere il candidato numero uno, anche se ieri Allegri ha dichiarato di voler trasformare il gallese in un regista. Situazione liste ingarbugliata, dunque, con Bernardeschi indiziato poi di lasciare spazio a Kaio Jorge.