Pjaca: l’Anderlecht non lo riscatta, rientra alla Juventus

Dal 1° luglio Marko Pjaca può tornare alla Continassa ad allenarsi, ma senza giocare

pjaca anderlecht juventus

Marko Pjaca rientra alla Juventus: l’Anderlecht non ha esercitato il diritto di riscatto. Dopo le parentesi non proprio felici con Schalke 04 e Fiorentina, il fantasista croato non ha convinto nemmeno il club belga. Lo riferisce il portale HLN, secondo cui la società che lo ha accolto in prestito a gennaio, ha deciso non solo di non riscattarlo, ma nemmeno di esercitare l’opzione per un altro anno di prestito. L’esperienza nel massimo campionato belga, dunque, si conclude per Pjaca con 4 presenze e un gol.

Pjaca-Juventus: un’avventura nata male

A partire dal 1° luglio, dunque, l’ex Dinamo Zagabria può tornare ad allenarsi al JTC della Continassa, anche se da regolamento non potrà scendere in campo agli ordini di Maurizio Sarri per partite ufficiali. Potrebbe farlo solo a partire dall’1 settembre, ma ormai il suo destino sembra segnato. Dopo aver speso 25 milioni di euro per strapparlo alla concorrenza di mezza Europa, Pjaca non ha convinto la Juve anche per via di due gravissimi infortuni che ne hanno condizionato il rendimento. Il croato non si è ripreso mai del tutto già dal primo grave infortunio ai legamenti, al resto ci ha pensato il secondo ko dello stesso tipo.

Il Cagliari nel destino del croato?

Prima di darlo in prestito all’Anderlecht, la Juventus gli aveva prolungato il contratto dal 2020 al 2023, proprio per cercare di monetizzare qualcosa. Nelle prossime settimane Fabio Paratici avrà l’arduo compito di piazzare anche lui in vista della stagione 2020-2021. Secondo quanto riferiscono alcune agenzie di stampa, il Cagliari sarebbe interessato alle sue prestazioni. L’ultima parola spetterà al calciatore e al suo agente.