Pirlo: “Partita preparata bene. Chiellini tornato ad alti livelli”

Le parole di Andrea Pirlo al termine di Juventus-Rom 2-0

pirlo intervista juventus roma 2-0

Andrea Pirlo è soddisfatto al termine di Juventus-Roma. A differenza delle altre partite, non è stata una Juve brillante e “offensiva”, ma molto più accorta e attendista. Nessun dramma, anzi, era la strategia scelta appositamente per questa gara. “Sì – ammette a Sky Sport – abbiamo preparato questo tipo di partita, sapevamo che la Roma gioca un calcio ottimo, quindi era difficile andarli a prendere con grande intensità, eravamo preparati per chiuderci e cercare di ripartire, perché loro poi ti lasciano tanto campo, portano tanti giocatori  in attacco. In fase difensiva, le preventive le abbiamo fatte benissimo, quindi questo era il tipo di partita che volevamo fare. Difficile andare tutte le volte a prendere la Roma ed essere aggressivi. Quando siamo andati lo abbiamo fatto bene, quando non potevamo andare, li abbiamo aspettati e ci siamo chiusi bene”.

Insomma, un approccio più allegriano e meno sarriano, quello di Pirlo, che poi elogia il ritorno a grandi livelli di capitan Chiellini: “Giorgio sta facendo quello che sapevamo, è tornato  a disposizione, sta giocando molto bene, ma sta giocando molto bene come tutti gli altri. Abbiamo trovato l’entusiasmo, ci siamo ricompattati, la fase difensiva adesso è molto più veemente – continua-_ anche quando ci difendiamo nella nostra area siamo molto più attenti perché sappiamo degli errori fatti in passato e su quello abbiamo lavorato. Chiellini al livello dei miei tempi? Sì, finché regge ce ne ha ancora, per adesso sta bene, speriamo possa continuare così”.

Pirlo: “Non si può avere sempre il pallone tra i piedi”

La Juve cresce insomma e cresce anche Pirlo, che sembra commettere meno errori rispetto ad inizio stagione. “Mi sono sempre sentito all’interno di questo gruppo, fin dall’inizio – sottolinea – mi hanno sempre dato grande disponibilità e lo si vede dall’atteggiamento dei grandi campioni in questo tipo ti partite, dove bisogna essere umili, bisogna correre anche intorno al pallone perché non possiamo sempre averlo nei piedi e quindi quando siamo in fase difensiva c’è l’aiuto di tutti, lo abbiamo dimostrato in queste partite. Quando hai questo atteggiamento poi i risultati è più facile che possano arrivare. Stiamo lavorando per cercare di migliorare, siamo a buon punto, è una rosa molto competitiva, come abbiamo dimostrato questa settimana giocando a San Siro con tanti giocatori diversi, quindi su questo abbiamo tanto da lavorare”.

Molti sostengono che giocare come contro la Roma, però, non porti risultati in Europa… “Abbiamo fatto la partita che ha fatto la Roma all’andata, quando noi cercavamo di tenere il campo, loro sono ripartiti parecchie volte, noi siamo andati in difficoltà. Oggi avevamo studiato la partita al contrario, cercare di difendersi bene e di trovare poi la soluzione a palla recuperata , perché – argomenta – loro portavano tanti giocatori in fase offensiva, quindi lasciavano poi spazio per poter attaccare”.